0 2 minuti 2 anni

Undici militari russi uccisi, una centrale elettrica e un deposito di carburante entrambi bombardati. E anche sedici esplosioni nell’area dell’aeroporto. Succede nella regione russa di Belgorod, l’oblast di confine della Federazione più vicina al fronte caldo ucraino nord-orientale di Kharkiv e terreno di passaggio dal territorio russo verso le zone di combattimento. Anche nell’area appena annessa di Kherson, stando allo Stato Maggiore di Kiev, i russi stanno evacuando, dopo la popolazione, anche le cosiddette “istituzioni statali”. Intanto in Ucraina si sono abbattuti raid russi per un’ora, con l’allarme che è scattato in tutte le regioni. Ed è giallo intorno alla morte dell’ufficiale russo Roman Malyk, uno dei responsabili della mobilitazione, ritrovato impiccato vicino alla recinzione della sua abitazione nella città di Partizansk. I media locali parlano di “possibile suicidio”, la famiglia smentisce, mentre la polizia ha avviato delle indagini.

Sorgente: Ucraina: ‘Russi evacuano le istituzioni da Kherson’. Israele darà armi a Kiev. Trovato impiccato il responsabile russo della mobilitazione – Il Fatto Quotidiano


Scopri di più da NUOVA RESISTENZA antifa'

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli inviati alla tua e-mail.