0 2 minuti 4 settimane

 

L’incursione di Hamas in Israele il 7 ottobre ha trasformato la politica del Medio Oriente. L’Unità investigativa di Al Jazeera (I-Unit) ha effettuato un’analisi forense degli eventi di quel giorno, esaminando sette ore di filmati di CCTV, dashcam, telefoni personali e headcam dei combattenti di Hamas morti, e stilando un elenco completo delle persone uccise. .

Il 7 ottobre, la I-Unit rivela diffuse violazioni dei diritti umani da parte dei combattenti di Hamas e di altri che li hanno seguiti attraverso la recinzione da Gaza in Israele.

Ma l’indagine ha anche scoperto che molte delle storie peggiori emerse nei giorni successivi all’attacco erano false.

Ciò è particolarmente vero per le atrocità usate ripetutamente dai politici in Israele e in Occidente per giustificare la ferocia del bombardamento della Striscia di Gaza, come l’uccisione di massa di bambini e le accuse di stupro diffuso e sistematico. In particolare la I-Unit rivela che le affermazioni delle Forze di Difesa Israeliane secondo cui avrebbero trovato 8 bambini bruciati in una casa nel Kibbutz Be’eri erano del tutto false. Non c’erano bambini nella casa e i 12 civili all’interno sono stati uccisi dalle forze israeliane quando hanno fatto irruzione nella casa.

Questo è stato uno dei numerosi incidenti in cui sembra che la polizia e l’esercito abbiano ucciso cittadini israeliani. Il 7 ottobre è un tuffo nel profondo degli eventi che hanno portato alla morte di decine di migliaia di persone, il cui significato risuonerà per decenni. Iscriviti al nostro canale