0 3 minuti 2 anni

Il portavoce del ministero della Difesa russo, il maggiore generale Igor Konashenkov, ha rilasciato una dichiarazione ufficiale venerdì mattina in merito alla sparatoria e all’incendio avvenuti nella centrale nucleare ucraina di Zaporozhskaya lo stesso giorno.

” Ieri sera, il regime nazionalista di Kiev ha tentato di compiere un’orribile provocazione nell’area circostante la stazione “, ha annunciato, sostenendo che le truppe russe che pattugliavano il territorio erano state attaccate da un gruppo di sabotaggio ucraino.

Secondo il portavoce, le forze ucraine avevano attaccato i soldati russi verso le 2 del mattino ora locale, aprendo un pesante fuoco dalla struttura di addestramento vicino alla centrale per ” provocare un attacco di rappresaglia sull’edificio “.

La pattuglia russa aveva neutralizzato i punti di tiro del gruppo, ma i sabotatori avevano poi appiccato il fuoco alla struttura di addestramento mentre si ritiravano, ha detto Konashenkov. Le fiamme sono state domate dai vigili del fuoco del servizio di emergenza statale ucraino. ” Al momento della provocazione, nessun membro del personale era nella struttura “, ha osservato.

In risposta alla dichiarazione del ministero della Difesa russo, il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha negato le affermazioni di provocazione e ha accusato le forze russe di aver organizzato l’attacco. 

Il sindaco della vicina città di Energodar aveva inizialmente riferito che l’incendio era stato causato dai bombardamenti russi e che l’incendio aveva inghiottito la centrale elettrica stessa, ma i servizi di emergenza hanno respinto quest’ultima affermazione.

Incendio estinto in una centrale nucleare ucraina

Per saperne di più

Incendio estinto in una centrale nucleare ucraina

Lunedì è stato riferito che la struttura era stata catturata dalle forze russe e che il personale stava continuando le operazioni e monitorando i livelli di radiazioni. L’Agenzia internazionale per l’energia atomica ha assicurato che non vi è stato alcun cambiamento in quei livelli a seguito dell’incidente.

La scorsa settimana la Russia ha iniziato la sua offensiva militare in Ucraina, sostenendo che la sua invasione aveva lo scopo di ” smilitarizzazione ” e ” denazificazione ” del governo di Kiev e fermare quello che ha definito il ” genocidio ” nelle due regioni separatiste di Donetsk e Lugansk. L’Ucraina ha accusato Mosca di un’offensiva non provocata, con gli Stati Uniti e i suoi alleati della NATO che hanno seguito l’esempio e hanno imposto severe sanzioni economiche.

Sorgente: Russian MoD responds to Zaporozhskaya nuclear power station incident — RT Russia & Former Soviet Union


Scopri di più da NUOVA RESISTENZA antifa'

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli inviati alla tua e-mail.