Diceva Giulietto Chiesa già nel 2015: “La terza guerra mondiale inizierà dall’Ucraina”

1 Marzo 2022 0 Di Luna Rossa
Seguiteci su Telegram https://t.me/NuovaresistenzaBot
Seguiteci su Telegram https://t.me/NuovaresistenzaBot

Diceva Giulietto Chiesa già nel 2015:
“La terza guerra mondiale inizierà dall’Ucraina”
“Io sono fortemente inquieto, perchè sento che siamo alla vigilia della guerra. Possiamo fermarla, forse, ma credo ci siano ragioni molto pressanti perchè questa guerra si sta preparando e che la probabilità che si compia è molto più alta di quella di evitarla.
Si può dire, credo, che la quantità di possibilità che abbiamo è direttamente proporzionale alla quantità di persone che capiscono dove ci troviamo.
Quando è accaduto l’anno scorso l’inizio dello scontro in Ucraina, io mi sono subito chiesto perchè, che bosogno c’è. Era evidente che l’Ucraina era già nelle mani degli USA. Non solo dall’anno scorso, da parecchi anni.
Gli USA e il Canada, avevano praticamente preso in mano tutte le leve del potere: i servizi segreti, il governo in gran parte l’esercito. Mi sono chiesto ‘c’è bisogno di un colpo di Stato per cacciare Ianukovich? Bastava aspettare un anno e mezzo e lo avrebbero sostituito con calma. Invece lo hanno abbattuto con un colpo di Stato nazista.
Le forze naziste che lo hanno abbattuto che combattevano nell’Euromaidan erano state preparate da lungo tempo sui territori della Polonia e dalle repubbliche baltiche, guarda caso paesi entrati a far parte dell’Europa ma che non sono mai stati denazificati.
Sono entrati in Europa portandosi dietro la memoria del nazismo.
Ucraina sta entrando in Europa, come paese nazista, con tre ministri americani, e tra poco lo avremo nella Nato e ho l’impressione che prima che entri nella Nato succederà qualcosa di molto grave.
Si sta preparando il fronte nord sulla frontiera tra le repubbliche baltiche e la Russia, è in corso una preparazione di guerra e di provocazione.
La crisi dell’Ucraina non è una crisi dell’Ucraina. E’ l’inizio dell’offensiva diretta degli USA e dell’Europa, che ci ha creduto, contro la Russia. L’Ucraina è stata usata come un bastone per colpire la Russia. Per fortuna la Russia non ha accettato la trappola, non ci è caduta. E ha retto fino ad ora l’offensiva, che si manifesta con le sanzioni, con l’abbassamento artificiale del prezzo del petrolio che serviva per stroncare le esportazioni e quindi creare le condizioni per una crisi economica e sociale in Russia.
Perchè ora? Quando è evidente che la Russia non ha preso un solo cm quadrato estero?
Eppure 60milioni di italiani sono totalmente ingannati tutti i giorni da tutti i canali televisivi e da tutti i più importanti giornali.
Tutti pensano che la Russia ha invaso l’Ucraina, perchè tutte le televisioni e i giornali per un anno intero non hanno fatto altro che ripetere questa falsificazione (riferimento al referendum della Crimea).
Non ci può essere nessun risanamento del Paese se il sistema dell’informazione e della comunicazione è in mano ai farabutti che lo hanno in questo momento.
[…] E’ un’epoca di grande cambiamento. Hanno fretta perché sanno, gli Stati Uniti che questo secolo non potrà essere americano se non attraverso una loro vittoria militare.
In questo momento l’unico che può difendere se stesso e noi perché fa paura all’America si chiama Russia.
Ma sanno bene che dopo la Russia hanno un nemico difficilmente superabile. Si chiama Cina.
L’appello di estrema attualità di Chiesa. “L’unico modo di uscire dalla guerra è uscire dalla Nato” per uscire dalla guerra, per riconquistare la sovranità ed essere liberi e neutrali e per cambiare cambiare il quadro politico.
Noi siamo stati una colonia di questo potere. Questa difesa ci costa 80 milioni di euro al giorno.

Sorgente: Solo Uniti Si Vince | Facebook

seguiteci su Telegram https://t.me/NuovaresistenzaBot
Seguiteci su Telegram https://t.me/NuovaresistenzaBot