Le spie di smartphone sono benvenute nella società di sorveglianza saudita – Middle East Monitor

Le spie di smartphone sono benvenute nella società di sorveglianza saudita – Middle East Monitor

1 Ottobre 2021 0 Di ken sharo

La tecnologia degli smartphone ha rivoluzionato le nostre vite in molti modi che vanno ben oltre le telefonate per i milioni di utenti che li utilizzano. Molti di noi sono diventati fotografi dilettanti, catturando quei momenti speciali che possono essere caricati sui social network in pochi secondi.Come spesso accade in questi giorni, però, questa tecnologia ha anche un lato negativo; i nostri telefoni possono essere usati contro di noi in società sinistre e di sorveglianza dove la paranoia e il sospetto sono all’ordine del giorno. In particolare, penso al mondo apparentemente irresponsabile abitato dai servizi di sicurezza nel Regno dell’Arabia Saudita, dove migliaia di prigionieri politici sono detenuti senza alcuna accusa formale né processo a seguito di false accuse e prove altrettanto capziose.Se pensi che questo non ti interessi, per favore ripensaci, perché se hai mai avuto un innocente incontro e saluto con un leader politico; spalla a spalla con un importante studioso musulmano; o anche avuto un breve incontro con un attivista per i diritti umani, ed esiste una documentazione fotografica di tale incontro, quest’ultimo potrebbe essere utilizzato come prova contro di te. Potresti aver scattato l’onnipresente selfie o qualcun altro ha catturato quel momento speciale. Ad ogni modo, probabilmente è finito sui social media da qualche parte e il genio è uscito dalla bottiglia. Inconsapevolmente, avrai messo a rischio te stesso o gli altri.Nelle ultime settimane ho sollevato la questione del dottor Ahmed Farid Moustapha, 82 anni, un architetto di distinzione e fama in pensione in Arabia Saudita che è stato forzatamente scomparso dalla sua casa a Medina durante il Ramadan 2020. È un amico personale e un mentore. mio, e così per evidenziare la sua situazione ho lanciato una modesta campagna, che è stata sostenuta in parte dal gruppo per i diritti umani SANAD.

Sorgente: Smartphone snitches are welcome in Saudi’s surveillance society – Middle East Monitor

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •