0 2 minuti 3 settimane

Secondo quanto riferito, il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha suggerito che il nuovo porto improvvisato costruito dagli Stati Uniti al largo di Gaza, installato per aiutare a spedire aiuti all’enclave assediata, potrebbe essere utilizzato per deportare i palestinesi .

Washington all’inizio di questo mese ha annunciato l’intenzione dell’esercito di costruire un bacino galleggiante “temporaneo” sulla costa di Gaza per consentire agli aiuti di entrare più facilmente.

“Un molo temporaneo consentirà un massiccio aumento della quantità di assistenza umanitaria che arriva ogni giorno a Gaza”, ha affermato il presidente degli Stati Uniti Joe Biden.

Tuttavia, parlando ad un incontro privato del Comitato per gli Affari Esteri e la Sicurezza della Knessett, Netanyahu ha suggerito che il porto potrebbe anche facilitare l’allontanamento dei palestinesi da Gaza.

Netanyahu ha detto che non c’è “nessun ostacolo” al fatto che i palestinesi lascino la Striscia di Gaza a parte la riluttanza di altri paesi ad accettarli, secondo un giornalista di Kan News.

Sorgente: Guerra a Gaza: Netanyahu ‘suggerisce che il nuovo porto costruito dagli Stati Uniti potrebbe aiutare a deportare i palestinesi’ | Occhio del Medio Oriente

Please follow and like us:
0
fb-share-icon0
Tweet 20
Pin Share20