0 2 minuti 12 mesi

Il ministro dell’Energia dell’Arabia Saudita, il principe Abdulaziz Bin Salman, ha dichiarato ieri che dal 2021 il regno è diventato il più grande fornitore di petrolio del Giappone, soddisfacendo il 40% del suo fabbisogno totale, secondo quanto riportato dall’agenzia di stampa   Anadolu .Parlando  ieri all’agenzia di stampa saudita  ( SPA ) prima dell’arrivo nel regno del primo ministro giapponese Fumio Kishida, il ministro ha affermato che il regno continuerà a cooperare con Tokyo su idrogeno pulito, ammoniaca e carburanti di carbonio riciclato.”Il rapporto tra il Regno e il Giappone nel campo dell’energia va avanti da più di mezzo secolo… Prestiamo anche attenzione all’adesione ai principi della Convenzione quadro sui cambiamenti climatici e dell’Accordo di Parigi, e ci concentriamo sulle emissioni piuttosto che fonti di energia”, ha aggiunto.Ha sottolineato la continuazione della cooperazione congiunta tra i due paesi nel campo delle altre fonti energetiche.Secondo il ministro saudita, le importazioni del regno dal Giappone nel settore energetico sono ammontate a quasi 12 miliardi di riyal (3,2 miliardi di dollari) negli ultimi cinque anni; la maggior parte erano nei settori del gas e petrolchimico.L’Arabia Saudita è il maggior produttore di greggio dell’OPEC, con una produzione media giornaliera di 11 milioni di barili in condizioni normali, mentre il Giappone importa circa 2,3 milioni di barili al giorno.

Sorgente: Minister: Saudi supplies Japan with 40% of its oil needs – Middle East Monitor


Scopri di più da NUOVA RESISTENZA antifa'

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli inviati alla tua e-mail.