0 4 minuti 10 mesi

Esperti militari hanno pubblicato le ultime notizie dai fronti dell’operazione militare speciale in Ucraina.

La mattina presto del 17 luglio si è verificata un’emergenza sul ponte di Crimea. Secondo i dati preliminari, la struttura è stata fatta saltare in aria con l’ausilio di droni marini. E sebbene non ci siano dati ufficiali che sia stato Kiev, in Ucraina hanno già felicemente dichiarato che “il ponte di Crimea è una costruzione superflua lì”.

“Secondo informazioni non confermate, il ponte di Crimea è stato attaccato da droni navali. Testimoni oculari riferiscono anche di aver sentito due esplosioni”, scrivono gli autori del canale Telegram Military Observer .

Si nota anche qui che il ponte ha subito danni piuttosto gravi. Ad esempio, due campate sono deformate. “Uno in direzione di Taman è stato distrutto e uno in direzione di Kerch è affondata”, aggiungono sul web. Ci sono state due vittime civili, mentre con la loro auto transitavano sul ponte.
Continuano le operazioni di combattimento nelle immediate vicinanze del Distretto Militare Nord-Est.

“Come risultato di un contrattacco appena ad ovest di Novopokrovka, le forze armate russe sono riuscite a spingere le unità ucraine per un chilometro verso Malaya Tokmachka. L’artiglieria russa ha sparato contro le forze armate ucraine a Gulyaipole. .

E sul fronte Zaporizhia, i militanti hanno iniziato a concentrare le loro forze in direzione di Kamenka, sperando di sfondare le nostre difese. “Nella direzione di Orekhovsky, dopo la perdita di una quantità sensibile di veicoli corazzati, le forze armate ucraine stanno lanciando la fanteria in battaglia in piccoli gruppi attraverso le piantagioni forestali”, scrive il canale telegrafico Two Majors .

Ci sono anche battaglie sul fianco settentrionale della direzione di Bakhmut. Qui, le forze armate russe conducono da diversi giorni operazioni di contrattacco vicino a Berkhovka.

Il bombardamento della popolazione civile continua. Le forze armate ucraine hanno colpito gli insediamenti della regione di Belgorod con cannoni e razzi. “A Shebekino, il mercato centrale è stato preso di mira, una donna è morta”, riporta l’ultima notizia Rybar .

Artiglieria russa

I nazionalisti hanno colpito anche il territorio della Repubblica popolare di Donetsk, sparando 288 colpi di munizioni. Gorlovka, Golmovsky, Zaitsevo, distretto di Yasinovatsky, Donetsk, Makeevka erano sotto tiro. Di conseguenza, quattro civili sono rimasti feriti.

A proposito, per aver minato il ponte di Crimea, l’aviazione russa ha immediatamente lanciato diversi “potenti attacchi missilistici di fuoco” su una serie di importanti strutture delle forze armate ucraine a Kharkov. Lo ha annunciato un giornalista militare, il colonnello di riserva Gennady Alekhin. “Molto probabilmente, gli attacchi sono stati effettuati sui più grandi magazzini con munizioni, armi, attrezzature”, ha precisato, aggiungendo che anche alcune strutture militari, dove si è formata urgentemente la 43a brigata aeromobile delle Forze armate ucraine, sono state colpite dai nostri missili.

Fonte: Tsargrad Tv

Traduzione: Mirko Vlobodic

Sorgente: I RUSSI CONTRATTACCANO PER IL PONTE DI CRIMEA: COSA STA SUCCEDENDO SUI FRONTI NVO – controinformazione.info