0 2 minuti 3 settimane

Subito dopo il lancio notturno dei missili di fabbricazione statunitense, le forze russe avrebbero lanciato gli attacchi di rappresaglia. I missili russi Iskander hanno preso di mira l’aeroporto di Kanatovo nella regione di Kirovograd, probabilmente a caccia di aerei dell’aeronautica militare ucraina utilizzati per l’attacco alla Crimea. Le esplosioni hanno rimbombato all’aeroporto.

Questa mattina il Ministero della Difesa russo ha confermato che le forze russe hanno colpito gli aerei dell’Aeronautica militare ucraina e hanno danneggiato il parcheggio e le infrastrutture dell’aeroporto militare, senza rivelare altri dettagli.

Missili Iskander

Durante il giorno del 1° luglio, le forze russe hanno continuato gli attacchi missilistici sugli aeroporti militari ucraini. Diverse ondate di attacchi russi hanno preso di mira l’aeroporto militare di Mirgorod nella regione di Poltava. Sono stati segnalati almeno due o tre attacchi di missili Iskander con testate a grappolo all’aeroporto. È stato segnalato un grande incendio nella zona. Almeno due aerei ucraini dell’aeronautica militare ucraina sarebbero stati attaccati.

Secondo resoconti non confermati di osservatori militari francesi, presumibilmente, il primo impiego in combattimento di caccia F-16 ha avuto luogo in Ucraina. Devono ancora essere forniti dettagli e il resoconto deve ancora essere confermato.

Gli attacchi russi contro gli aeroporti militari ucraini distruggono costantemente le infrastrutture necessarie per schierare i caccia della NATO.

Fonte: South Front Press

Sorgente: I missili russi colpiscono gli aeroporti ucraini in risposta agli attacchi in Crimea – controinformazione.info


Scopri di più da NUOVA RESISTENZA antifa'

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli inviati alla tua e-mail.