0 3 minuti 8 mesi

Massiccio attacco russo con più di trenta droni. L’allarme antiaereo scattato in 15 regioni nella notte. Kiev: “servono 70 miliardi per la ricostruzione a Kherson” (ANSA)

Esplosioni hanno scosso nella notte la città e la regione di Kiev, secondo i media locali.

Segnalati deflagrazioni e danni a che a Zaporizhzhia e Leopoli.

Entrata in azione la difesa aerea ucraina. L’allarme antiaereo è scattato nelle prime ore di oggi anche negli oblast di Dnipropetrovsk, Kirovohrad, Mykolayiv, Odessa, Poltava, Sumy, Kharkiv, Donetsk, Kherson, Cherkasy, Vinnitsa e Khmelnytskyi.

Nel “massiccio attacco” notturno da parte di droni kamikaze nemici, quasi 20 bersagli aerei sono stati rilevati e distrutti nello spazio aereo intorno a Kiev, ha comunicato in mattinata l’amministrazione militare della capitale ucraina. I droni sono entrati nella città a ondate, da varie direzioni. L’allerta aerea è durata più di tre ore. Finora non sono pervenute informazioni su vittime o danni. Durante il massiccio attacco notturno contro l’Ucraina, le forze russe hanno lanciato 35 droni kamikaze Shahed, 32 dei quali sono stati abbattuti, ha reso noto l’Aeronautica militare di Kiev, come riporta Rbc-Ucraina.

Intanto, è salito a 38 morti e 115 feriti il bilancio dell’inondazione per il crollo della diga di Kakhovka nel territorio controllato dai russi nella regione di Kherson. Lo riferiscono i servizi d’emergenza locali all’agenzia Tass. I feriti sono stati ricoverati per ipotermia o per diversi traumi.

Saranno necessari circa 60-70 miliardi di euro per ripristinare case e infrastrutture nelle parti dell’oblast di Kherson danneggiate dall’esplosione della diga di Kakhovka: è la stima del capo dipartimento dell’Accademia ucraina di costruzioni, Ivan Perehinets. “Il ripristino dei 60 milioni di metri quadrati che abbiamo perso a causa dei combattimenti e dalle inondazioni ammonterà a 60-70 miliardi” di euro, ha detto Perehinets ai media locali. Perehinets stima che la ricostruzione delle case nell’oblast di Kherson richiederà dai cinque ai dieci anni e una forza lavoro di 1,5 milioni di operai edili.

 

Sorgente: Ucraina: esplosioni a Kiev, Leopoli e Zaporizhzhia – Europa – ANSA