Mare Jonio tra poco a Lampedusa

10 Maggio 2019 0 Di ken sharo

La nave Mare Jonio dell’Ong Mediterranea, come apprende l’Adnkronos, attraccherà alle 11 al porto di Lampedusa. A scortare la nave al porto saranno due unità della Guardia di Finanza. Come conferma anche il sindaco di Lampedusa, Salvatore Martello, subito dopo l’attracco della nave verranno sbarcati i 30 migranti a bordo, tra cui donne e bambini. La conferma arriva dalla Mediterranea Saving Human che su Twitter ha postato un video della nave scortata da una motovedetta della Guardia di Finanza. “Partita in questo momento Mare Jonio per fare ingresso al porto di Lampedusa – scrive Mediterranea – per completare operazioni di salvataggio con lo sbarco dei naufraghi nel porto sicuro, come prevede la legge”.

Chiediamo ingresso in porto sicuro dove sbarcare uomini, donne incinte e bambina a bordo. #MareJonio”, aveva scritto su Twitter la ong Mediterranea quando la nave – con a bordo le persone soccorse ieri in mare – si trovava a 12 miglia da Lampedusa. Nel frattempo è stata raggiunta da due imbarcazioni delle Fiamme gialle per “controlli di polizia”.

Sulla nave c’è anche una donna in stato di gravidanza oltre ad alcuni bambini. “Porti chiusi non esistono. Esistono invece leggi che proteggono i diritti umani, la vita delle persone che nessun ministro può ignorare”, dice all’Adnkronos il capomissione di Nave Jonio Luca Casarini che ha aggiunto: “Sono immensamente felice per quella bimba, per i suoi genitori, per tutti quelli che non vedranno più inferno libico. Ma la gente in mezzo al mare continua a morire. Questo orrore deve finire”.

“Dal ministro Salvini arrivano solo balle mediatiche. L’Italia è un paese in cui vengono rispettate le regole. E lo dimostra il fatto che è stato autorizzato l’attracco della nave Jonio al porto commerciale di Lampedusa. Viene rispettata la Costituzione. Regole che non possono essere travisate da nessuno né su Twitter né su Facebook”, ha detto all’Adnkronos il sindaco di Lampedusa Salvatore Martello.

Sorgente: Mare Jonio tra poco a Lampedusa

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •