Mobilità sanitaria, scontro Lega-M5S sui fondi per le regioni del nord | Il Desk

Mobilità sanitaria, scontro Lega-M5S sui fondi per le regioni del nord | Il Desk

10 Maggio 2019 0 Di ken sharo

Autonomia differenziata, il sottosegretario leghista Garavaglia attacca su Twitter il ministro Grillo, che parlava di compensare i guadagni delle regioni con saldo positivo nelle migrazioni sanitarie. Nello scontro interviene la consigliera regionale Ciarambino: “Ridateci indietro le tante risorse che la Campania versa alla Lombardia”. Secondo studi, ogni anno 12mila campani si fanno curare fuori, determinando un rosso di 300 milioni al servizio sanitario regionaleMobilità sanitaria, è scontro su Twitter tra il ministro della salute, Giulia Grillo, e il sottosegretario al mef, Massimo Garavaglia. Il leghista Garavaglia è tra i falchi del Carroccio, nel braccio di ferro sul commissariamento della Campania (“i conti sono a posto”), che vede il M5S in pressing per sostituire Vincenzo De Luca, come prevede la legge sull’incompatibilità. E le divergenze si replicano nel campo minato delle migrazioni sanitarie, fenomeno che – secondo il Censis – interessa 258mila meridionali l’anno (12mila campani), in cerca di migliore assistenza al centro nord. Spostamenti con un impatto, nella partita per le risorse e i costi per le prestazioni fuori regione. “Se ci sono delle Regioni che guadagnano dalla mobilità sanitaria – twitta Grillo-, dobbiamo trovare dei meccanismi di compensazione. Il problema non è autonomia sì, autonomia no. Il problema è autonomia come?”. Il tweet, però, irrita Garavaglia. Il sottosegretario piomba sul profilo del ministro, e replica a muso duro: “Le regioni che accolgono non guadagnano da mobilità sanitaria. Questa è ABC”. Grillo non ribatte a Garavaglia, ma interviene Valeria Ciarambino, consigliera campana del M5S. “Allora – si rivolge al sottosegretario – ridateci le tante risorse che tutti gli anni la regione Campania versa alle casse della sanità della Lombardia”. E in effetti, i dati sembrano confermare. L’ultimo report della Fondazione Gimbe, in materia di mobilità, assegna alla Campania il secondo peggior saldo negativo dopo la Calabria. Nel 2017 la sanità campana vantava crediti per 169.232.445 milioni di euro e debiti per 471.345.742 milioni. Il risultato era da profondo rosso: -302.113.297, un macigno sul bilancio. La Campania (10,1%), dopo il Lazio (13,9%), era anche la regione col maggiore indice di fuga dei pazienti.Viceversa, un rilevante saldo positivo si registrava per Lombardia (+808,7 milioni), Emilia Romagna (+357,9 milioni), Toscana (+148,3 milioni) e Veneto (+161,4 milioni). E Garavaglia, milanese di Cuggiono, dovrebbe saperne qualcosa.

Gianmaria Roberti

Sorgente: Mobilità sanitaria, scontro Lega-M5S sui fondi per le regioni del nord | Il Desk

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •