Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

il manifesto del 25.04.2019 e i primi articoli online

 

Nel 74esimo anniversario dalla Liberazione dal nazifascismo, l’Italia democratica celebra il 25 aprile. Le tragiche memorie della guerra e la storia della Resistenza uniscono il paese che oggi combatte nazionalismi e razzismi. Mattarella: no a revisionismi. Ma i fascisti provocano

Politica

25 aprile, i fascisti provocano

Domenico Cirillo

Tifosi della Lazio rendono gli onori a Mussolini a Milano, Forza Nuova in piazza a Roma. Il presidente della Repubblica: no a riscritture della storia

Politica

Trincea Capitale, il nuovo piano della Lega per Roma

Roberto Ciccarelli

Nuova sfida elettorale di Salvini a Di Maio e alla sindaca Raggi: deleghe speciali e fondi Ue. Castelli (M5S): «Siamo pronti per una legge sui debiti dei comuni». Dopo il blitz di martedì sul «Salva Roma», i 5 Stelle si affidano al parlamento. Pronte nuove imboscate

Lavoro

Ancora quattro morti nella guerra del lavoro

Riccardo Chiari

Operai, artigiani, piccoli imprenditori: la strage sui luoghi di lavoro non si ferma mai. Maurizio Landini: «Dall’inizio dell’anno i morti sono stati più di 200. Prevale ancora una cultura che vede nella salute e nella sicurezza non un investimento ma un costo, e si continua a morire come si moriva cinquant’anni fa». I sindacati di base: «Non bastano le leggi ed i protocolli sulla sicurezza, se poi non vengono applicati per mancanza di volontà, di corsi di formazione, e di ispettori che controllino il rispetto della normativa»

Europa

Investire nella salute pubblica, a Lisbona si può. E funziona bene

Goffredo Adinolfi

Intervista al dottor Martino Gliozzi che gestisce il nuovo «centro de saude», nella zona di Baixa, quartiere multietnico che sta sconfiggendo il degrado. Qui il paziente è al primo posto: «Abbiamo 15mila persone iscritte, 94 nazionalità. Gli immigrati sono circa il 30%, ma più in generale buona parte dei nostri pazienti sono portoghesi anziani»

Cultura

I nuovi «sonnambuli» di fronte al postfascismo

Enzo Traverso

Il ruolo delle élites nell’affermazione delle destre radicali. Forze antidemocratiche governano in molti paesi europei, negli Usa e in Brasile: un fenomeno globale. La campagna contro i populismi nasconde una realtà: chi pretende di agire come i pompieri chiamati a spegnere l’incendio, è in realtà chi lo ha appiccato. Il confronto con gli anni Trenta rivela affinità ma anche che le chiavi di lettura devono essere rinnovate

Distopia e fantasia di riscatto degli Avengers

Giona A. Nazzaro

«Endgame» dei fratelli Russo, il capitolo conclusivo del primo grande ciclo del Marvel Cinematic Universe. Negli anni le avventure dei supereroi si sono fatte specchio delle trasformazioni in corso negli Usa

Essere amanti a Gerusalemme

Cristina Piccino

«Sarah&Saleem», un uomo e una donna, sono sposati e hanno una relazione. Ma lui è arabo, lei israeliana e anche il sesso diventa una questione politica

Rubriche

Sui sette re di Roma

Giuseppe Caliceti

«La storia è che prima, all’inizio, per molti anni, almeno duecento o trecento, a Roma ci sono stati i re e comandavano i re. I sette re di Roma. Ma forse anche più di sette. Solo che i più importanti che ci sono sul nostro libro sono sette. Solo sette. Poi c’è stata la Repubblica che vuol dire che comandavano un po’ tutti i patrizi, che poi erano i più ricchi, ma anche un po’ i plebei, cioè quelli che non comandavano mai, come gli schiavi. Poi c’è stato Giulio Cesare che ha fatto l’impero romano che era poi grandissimo, più di tutta l’Italia e di tutta l’Europa, secondo me. Anche in Africa»

Genesis: il mercato nero dei tuoi dati bancari

Arturo Di Corinto

Login, password, e maschere digitali. I ricercatori di Kaspersky hanno scoperto come gli hacker criminali sfruttano i sistemi antifrode delle banche per truffarne i clienti

L’Ultima

La ragazza dei fiori rossi liberati

Gianfranco Ferraro

A colloquio con Celeste Caeiro, oggi 86 anni, che a Lisbona il 25 aprile del 1974 col gesto di donare dei garofani ai militari insorti, diede nome alla rivoluzione portoghese pacifica

L’ora è legale, ma è sbagliata

Mario Agostinelli

Da secoli lo scorrere naturale del tempo è sottomesso alle esigenze dell’economia, con esiti bizzarri e ripercussioni sulle nostre vite, tra luci e ombre delle sere estive

«Il giardino è uno specchio di sé»

Manuela de Leonardis

Intervista all’etnobotanico, fotografo e designer marocchino Abderrazzak Benchaâbane, creatore nel 2011 del Musée de la Palmeraie di Marrakech, ospite d’eccezione della mostra «Floracult» che si apre oggi a Roma

Costarica, pura vida senza Sergio

Eleonora Fanari

Nel paese «più felice al mondo» un mese fa è stato ucciso l’attivista Sergio Rojas Ortiz, coordinatore del Fronte nazionale delle popolazioni indigene. Una storia di violenze e soprusi che comincia negli anni ’70

Sorgente: il manifesto del 25.04.2019 – il manifesto

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

adversing