0 2 minuti 1 mese

I video trasmessi da fonti arabe (Al Mayadeen e altre) mostrano le enormi esplosioni causate dall’impatto dei missili e droni sul territorio della Palestina occupata.
Si sono diffuse scene video di droni iraniani che cadono sui loro obiettivi nella Palestina occupata, provocando enormi esplosioni.

Le scene hanno mostrato una serie di esplosioni in diverse aree colpite dai droni iraniani lanciati ieri sera.

Video bombardamenti su Israele

Anche altri videoclip hanno mostrato scene di incendi ed esplosioni in diverse aree prese di mira, in uno stato di estremo panico e pianto tra i coloni.

Le scene pubblicate hanno confermato, nonostante la severa censura dell’occupazione, che l’Iron Dome e i sistemi di intercettazione non sono riusciti a impedire ai missili e droni iraniani di colpire i loro obiettivi e non sono riusciti (se non parzialmente) a proteggere le città occupate e le installazioni militari prese di mira.

Le scene pubblicate dai giornalisti israeliani mostravano anche una serie di missili che colpivano obiettivi nel Negev.

La dichiarazione rilasciata dal Comando delle Guardie Rivoluzionarie conferma che l’operazione, denominata “Wada Sadiq”, rientra “nel quadro della punizione del regime sionista per i suoi crimini”, compreso l’attacco alla sezione consolare dell’Ambasciata della Repubblica Islamica dell’Iran a Damasco e il martirio di leader e consiglieri militari iraniani.
Non è ancora noto il bilancio delle vittime. Israele censura attentamente queste notizie.

Fonte: Al Mayadeen

Traduzione: Fadi Haddad

Sorgente: Mentre i TG italiani parlano di missili intercettati al 99%, le notizie documentate da fonti diverse smentiscono la propaganda di Israele – controinformazione.info