0 3 minuti 6 mesi

Il think tank statunitense: Mosca mira a indebolire il sostegno occidentale a Kiev

Gli Stati Uniti ritengono che le operazioni offensive russe nell’Ucraina orientale questo autunno e durante l’inverno mirino a indebolire il sostegno occidentale a Kiev piuttosto che a raggiungere obiettivi operativi immediati: lo scrive l’Istituto per lo studio della guerra (Isw) sulla base di informazioni di intelligence Usa, come riporta Ukrinform. Le forze russe hanno regolarmente condotto operazioni militari in Ucraina volte a plasmare il comportamento occidentale invece di raggiungere obiettivi operativi sul campo di battaglia, si legge nel rapporto del centro studi statunitense. Secondo gli analisti del think tank, la Russia sembra credere che uno “stallo” militare durante l’inverno prosciugherà il sostegno occidentale all’Ucraina e darà alle forze russe un vantaggio nonostante le sue elevate perdite e la persistente carenza di personale addestrato, munizioni e attrezzature. L’Isw osserva che i russi stanno cercando di riconquistare l’iniziativa a livello di teatro in Ucraina almeno da metà novembre e ora probabilmente si sono impegnate in operazioni offensive in più settori del fronte sfruttando il periodo più difficile della stagione autunno-inverno dal punto di vista meteorologico: uno sforzo volto a prendere e mantenere l’iniziativa. La decisione del comando militare russo di lanciare offensive durante l’autunno, proseguono gli analisti, potrebbe essere stata una reazione opportunistica al percepito vacillamento del sostegno occidentale all’Ucraina. L’aumento delle discussioni occidentali sul proseguimento dell’assistenza militare all’Ucraina dopo il relativo successo delle operazioni difensive russe nella regione di Zaporizhzhia era prevedibile e può aver influito sui calcoli del comando russo. Il Cremlino sta orchestrando operazioni di informazione di lunga durata volte a scoraggiare l’assistenza di sicurezza occidentale all’Ucraina, conclude l’Isw: il comando russo potrebbe aver stabilito che tali operazioni di informazione stanno dando frutti e che i suoi sforzi militari per prendere l’iniziativa potrebbero stimolare ulteriori dibattiti occidentali sugli aiuti all’Ucraina.

Sorgente: Zelensky non convince i repubblicani: è muro sugli aiuti. Attacco russo su Kiev: “53 feriti”


Scopri di più da NUOVA RESISTENZA antifa'

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli via e-mail.

Rispondi