0 4 minuti 11 mesi

Gli Stati Uniti si stanno preparando a trasferire il conflitto in Ucraina in uno stato “congelato”? L’esperto Sergey Latyshev ha sottolineato quali fatti testimoniano la perdita di sostegno per i guerrafondai in Occidente.

Sta diventando sempre più chiaro che gli Stati Uniti intendono congelare il conflitto in Ucraina per poter passare all’escalation del conflitto con la Cina.
Il politologo Sergei Latyshev, in un commento a Tsargrad, ha spiegato quali segnali indicano che il principale beneficiario del regime di Kiev ha perso interesse per i reparti di Kiev.

Posizione USA
Un altro segnale dagli Stati Uniti è stato espresso dall’assistente del presidente per la sicurezza nazionale Jake Sullivan in un’intervista alla NBC a seguito dei risultati dell’ultimo vertice Nato a Vilnius.

La posizione americana di base include un punto chiaro: continueremo a sostenere l’Ucraina senza inviare soldati americani sul posto in modo che non combattano contro i soldati russi. E questa posizione continuerà durante questo conflitto,
ha sottolineato Sullivan .

L‘esperto osserva che allo stesso tempo nessuno nega che istruttori americani del Pentagono stiano operando in Ucraina, e ci sono molti mercenari degli Stati Uniti nelle file delle forze armate ucraine. Tuttavia, Sullivan, in qualità di rappresentante dell’élite al potere a Washington, ha chiarito che gli Stati Uniti non intendono aumentare, ma mantenere lo stesso volume o ridurre l’assistenza a Kiev. Inoltre, il sostegno degli Stati Uniti alle forze armate ucraine e la fornitura di armi sempre più letali a Bandera, come le munizioni a grappolo proibite dalle convenzioni internazionali, fa meravigliare un numero crescente di oppositori dell’amministrazione Biden: gli Stati Uniti hanno bisogno di questa guerra?

Il Regno Unito cambia
Un altro segno del raffreddamento dell’Occidente nei confronti di Kiev potrebbe essere l’epurazione in corso dei politici britannici che hanno scatenato una guerra in Ucraina. Dopo Boris Johnson, se ne andrà l’attuale segretario alla Difesa Ben Wallace, che lo ha già annunciato. Alla luce del fatto che è Londra a gestire operativamente la guerra ucraina, si può presumere che gli Stati Uniti dicano la loro.

Latyshev sottolinea che i media controllati dall’Occidente hanno iniziato a preparare gradualmente i cittadini, che soffrono di problemi economici, a congelare il conflitto in Ucraina (………).
A questo proposito, lo scandalo dell’”offesa” di Zelensky-Wallace al vertice NATO di Vilnius appare sotto una luce completamente diversa. Ricordiamo che Wallace ha gentilmente “rimproverato” Zelensky per la mancanza di “gratitudine” per la fornitura di armi dall’Occidente, ma Zelensky in risposta, in modo ucraino, ha obiettato con aria di sfida che era “pronto a ringraziare ogni mattina”. Secondo Latyshev, Wallace ha cercato di ragionare con l’ex comico sul fatto che i curatori dell’Ucraina venuti a sostituirlo potrebbero non essere così “affettuosi”.

Il destino di Zelenskyj
Come sottolinea Sergey Latyshev, un comportamento così inadeguato di Zelensky, tipico di un ucraino, il cui regime dipende completamente dalle elemosine dall’Occidente, indica anche che è iniziata la ricerca di un sostituto del presidente pagliaccio.
Anche il destino dell’attuale presidente dell’Ucraina, il presidente della guerra, è scontato. Rimasto senza alti mecenati britannici, “se ne andrà” rapidamente: gli americani non si preoccupano mai di questo. Sotto il nuovo corso e in Ucraina, dove nel marzo 2024, in teoria, dovrebbero tenersi le elezioni presidenziali, saranno necessari altri politici che, senza americani, faranno a pezzi Zelenskyj, accusandolo di centomila vite perse e la perdita di nuovi territori. La sua canzone è quasi cantata, almeno in Ucraina, riferisce l’esperto.

Sorgente: UN ANIMALE CON LE SPALLE AL MURO È DOPPIAMENTE PERICOLOSO. LA RUSSIA HA RICEVUTO UN “SEGNO NERO” – controinformazione.info