0 5 minuti 1 anno

Gli sfollati sono oltre 10mila. Danni per miliardi di euro

A Ravenna zone isolate, ci sono persone ancora senza luce e acqua potabile. Riaperta l’A14 Faenza-Forlì, si transita su una corsia. Gli sfollati in Regione sono oltre 10mila. Danni per miliardi di euro. Il Governo chiederà di attivare il Fondo di solidarietà europeo. Il Cdm dichiarerà lo stato di calamità (ANSA)

Sale a 14 il bilancio dei morti per il maltempo in Romagna.

E ci sarebbero ancora dispersi.

Maltempo, sub della guardia costiera salvano madre e due bambini a Solarolo (guarda il video cliccando il link in fondo all’articolo)

Gli sfollati sono oltre 10mila. Danni per miliardi di euro. Il Governo chiederà di attivare il Fondo di solidarietà europeo. Il Cdm dichiarerà lo stato di calamità. Allerta rossa anche oggi nella regione. Arancione in Lombardia. Gialla in Abruzzo, Basilicata, Marche, Molise, Piemonte e Toscana

IL LIVEBLOG

09:55 – È salito a sei morti e un disperso il bilancio dell’alluvione che ha colpito il territorio ravennate. Diventa quindi 14 il conto totale delle vittime del maltempo in Emilia-Romagna. Questa mattina a Faenza la polizia ha recuperato il corpo di un ultrasettantenne.

09:31 – Il Comune di Ravenna ha disposto l’evacuazione totale e immediata delle frazioni di Piangipane, Santerno e case sparse. Ha inoltre ricordato che è obbligatorio lasciare l’abitazione, fino a cessata esigenza. Per chi non disponesse di luoghi dove ripararsi, è stato istituito come punto di accoglienza, presidiato da apposito personale e attrezzato per offrire vitto e alloggio, il museo Classis di Classe in via Classense 29. Continua intanto a preoccupare la situazione a Fornace Zarattini, frazione alle porte della città romagnola, evacuata già da ieri mattina e ora allagata.

09:07 – Sulla scorta delle previsioni metereologiche “qualche preoccupazione permane nella fascia pede-collinare, anche con queste piccole precipitazioni, perché noi abbiamo movimenti franosi costanti e quindi ci sarà una evoluzione di questo quadro nei 48 comuni che hanno avuto più di 250 frane. Detto questo siamo già all’opera per supportare tutti i Comuni e la popolazione nel ripristino pere il ritorno alla normalità. Stiamo organizzando 14 squadre delle colonne mobili della Protezione Civile che possano intervenire sui comuni per aiutarli: 8 andranno nel Ravennate, 3 andranno nel Bolognese e 3 in provincia di Forì-Cesena”. Così, intervenendo a Sky Tg 24, la vicepresidente della Regione Emilia-Romagna e assessora alla Protezione Civile, Irene Priolo.

7:46 – Poco dopo le 6.30 sulla A14 Bologna-Taranto è stato riaperto il tratto compreso tra Faenza e Forlì in entrambe le direzioni. La chiusura si era resa necessaria per permettere alla task force di Aspi di proseguire nella notte e velocizzare il piano di attività per il ripristino dei danni causati dalle alluvioni. Attualmente, per consentire il proseguimento degli interventi di ripristino, il traffico circola su una corsia per senso di marcia in entrambe le direzioni e si registrano 5 km di coda tra il bivio con la diramazione di Ravenna e Forlì verso Ancona.

07:20 – Ancora allagamenti e ancora evacuazioni, anche la scorsa notte nella provincia di Ravenna. In particolare il Comune ha disposto l’evacuazione di via Canalazzo, zona sottopasso Sant’Antonio, e della vicina via Canala, dalle case al di là, in direzione nord, e di quelle prospicienti. In diversi paesi ci sono ancora abitazioni e quartieri senza luce e acqua potabile, mentre in Appennino alcune frazioni sono isolate per le frane, in particolare nel Forlivese. “La situazione complessiva per un’emergenza unica nel suo genere, mai verificatasi da oltre cent’anni – ha dichiarato il Prefetto di Ravenna Castrese De Rosa – sta richiedendo impegno e dedizione massimi da parte di tutte le componenti del sistema di Protezione Civile, sempre disponibili, professionali e coraggiose e a cui va il mio commosso ringraziamento”.

 

Sorgente: Alluvione in Emilia-Romagna: 14 morti, ancora allerta rossa – Cronaca – ANSA


Scopri di più da NUOVA RESISTENZA antifa'

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli inviati alla tua e-mail.