0 1 minuto 2 anni

Poiché il funerale di stato di lunedì per la regina Elisabetta II segna la fine di un periodo di lutto nazionale in Gran Bretagna, parliamo con il primo professore di studi neri del Regno Unito, Kehinde Andrews, della differenza generazionale nelle percezioni della regina all’interno della sua famiglia giamaicana, che ha spiega nel suo recente saggio, “I Don’t Mourn the Queen”. Descrive anche la brutale eredità della tratta degli schiavi britannici e dell’Impero britannico, che rende la monarchia un simbolo della supremazia bianca che non dovrebbe essere pianto, ma piuttosto abolito. “Questa è una vecchia istituzione: profondamente razzista, profondamente classista, profondamente patriarcale. Ha solo bisogno di andare. E questo è il momento perfetto per discutere di quando dovrebbe finire”, afferma Andrews.

Sorgente: “Il razzismo è britannico come una tazza di tè”: Kehinde Andrews afferma che molti neri britannici non piangono la regina | Democrazia adesso!


Scopri di più da NUOVA RESISTENZA antifa'

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli inviati alla tua e-mail.