Parigi, scontri a corteo contro riforma pensioni

5 Dicembre 2019 0 Di Luna Rossa

Tensioni polizia-black bloc: fermate 71 persone. Disordini a Rennes, Nantes e Bordeaux

Scontri a Parigi durante la manifestazione nel giorno dello sciopero nazionale contro la riforma delle pensioni. Le tensioni si sono avute tra la polizia e i black bloc che si sono infiltrati nel corteo: al lancio di oggetti gli agenti hanno risposto con cariche e lacrimogeni.

I vigili del fuoco sono poi intervenuti a Place de la République per domare un incendio appiccato sempre dai black bloc, che hanno dato alle fiamme cassonetti e altro materiale. Sono almeno 90 le persone fermate a Parigi e 9.350 quelle controllate, ha reso noto la prefettura della capitale francese. Secondo la ‘BfmTv’ si sono avuti scontri anche a Rennes, Nantes e Bordeaux.

In totale sono stati oltre 1,5 milioni i francesi che hanno partecipato alle oltre 250 manifestazioni in tutto il Paese e sono scesi in piazza: lo ha reso la confederazione dei sindacati francesi (Cgt). Secondo il ministero dell’Interno, nelle varie piazze del Paese, erano oltre 800mila persone e 65mila a Parigi.

Lo sciopero ha paralizzato la Francia, in particolare i trasporti pubblici. Chiuse o in servizio limitato quasi tutte le linee della metro di Parigi, anche il traffico ferroviario ha avuto enormi disagi, con solo un treno a lunga percorrenza su 10 che è partito. Il sottosegretario ai Trasporti, Jean-Baptiste Djebbari, ha detto che sono stati cancellati tra il 20 e il 30% dei voli.

Molte le scuole chiuse con quasi la metà degli insegnanti che, secondo i dati del ministero dell’Istruzione, hanno incrociato le braccia. Nuove agitazioni e disagi previsti anche per venerdì nel settore dei trasporti ferroviari, aerei ed urbani. Lo sciopero ha coinvolto anche i luoghi maggiormente visitati dai turisti: a Parigi hanno chiuso al pubblico la Tour Eiffel e il Musée d’Orsay mentre resta aperto il Louvre, fatta eccezione per alcune aree del museo.

Sorgente: Parigi, scontri a corteo contro riforma pensioni

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •