Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

“Trump voleva sparare ai migranti alle gambe e coccodrilli al confine con il Messico” – La Stampa

Secondo il New York Times il presidente avrebbe voluto chiudere il confine con il Messico e costruire trincee anche con serpenti

WASHINGTON. «Il presidente Trump ha suggerito si sparare ai migranti che tirano pietre al confine con il Messico e quando gli hanno detto che sarebbe stato illegale ha proposto di sparare alle gambe». A svelarlo è il New York Times, svelando quanto riferito da fonti interne alla Casa Bianca a proposito della politica sull’immigrazione da lui voluta. La proposta di Trump sarebbe stata fatta lo scorso marzo durante un meeting nello studio ovale e a raccogliere le confidenze sulle volontà del presidente sono stati due giornalisti, Mike Shear e Julie Hirschfield Davis, che hanno scritto un libro intitolato Border Wars: Inside Trump’s Assault on Immigration, ovvero Guerre di frontiera: dentro l’assalto di Trump all’immigrazione.

«Privatamente – scrive il Nyt – il presidente ha spesso parlato di fortificare il muro al confine con un fossato pieno di acqua e riempito di serpenti e coccodrilli», proprio come i castelli nel Medioevo. Avrebbe anche voluto dotare il muro di reti elettrificate ma sono vietate dalla legge come gli hanno fatto notare i suoi advisor, sempre durante l’incontro di marzo, così come sarebbe stato illegale sparare ai migranti alle gambe “per rallentarli” mentre cercano di attraversare il confine tra il Messico e gli Stati Uniti.

Sorgente: “Trump voleva sparare ai migranti alle gambe e coccodrilli al confine con il Messico” – La Stampa

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

adversing