0 2 minuti 5 anni

Questa storia delle Province mi sembra assurda. Io altre 2.500 poltrone in più dove i partiti possono piazzare i loro amici non le voglio. E’ una cosa che non permetteremo. Non mi va giù”. Lo scrive su Facebook il vicepremier Luigi Di Maio, entrando nel merito della querelle con la Lega sulla ricostituzione delle Province. “Al governo siamo in due, le cose si fanno in due e sono sicuro che riusciremo a trovare un punto di incontro”, aggiunge.Ma Matteo Salvini non è d’accordo e controbatte: “Se Luigi Di Maio mi spiega chi sistema le scuole e le strade andiamo d’amore e d’accordo. Poi i Cinque Stelle si mettano d’accordo con se stessi, perché altri viceministri dei 5 Stelle stanno lavorando per dare forza alle province”. Secondo il vicepremier, a Paderno Dugnanto (Milano) per un comizio a sostegno del candidato sindaco Gianluca Bogani, quella sulle province “è l’ennesima situazione in cui i 5 Stelle devono decidere tra sì, no e forse”.

Sorgente: Di Maio non vuole il ritorno delle Province, ma Salvini replica: “Mi dica chi si occupa di strade e scuole” – Tgcom24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *