0 2 minuti 3 settimane

La “morte” del dottor Adnan Al-Barsh, capo del dipartimento ortopedico del complesso medico Al-Shifa è stata annunciata oggi 2 maggio 2024 dall’esercito di occupazione israeliano, 50 anni medico ad Al-Shifa Hospital è stato arrestato dall’occupazione nell’esercizio delle sue funzioni di medico all’interno dell’ospedale, arrestato perché si era rifiutato di lasciare i malati e i feriti a loro stessi.

L’esercito israeliano ha minacciato e intimato di lasciare l’ospedale, ma molti medici hanno voluto rimanere accanto ai malati sacrificando la propria vita

Il dottor Adnan avrebbe potuto tentare di sopravvivere e lasciare l’ospedale, ma ha scelto di restare per svolgere il suo dovere medico e umanitario. L’occupazione lo ha arrestato, senza preoccuparsi del personale medico, dei pazienti o degli sfollati arrestati dall’ospedale Al-Shifa.

Oggi, viene annunciata la sua morte.

L’uccisione del dottor Al-Barash, che non soffriva di alcuna malattia al momento dell’arresto ed era in buona salute, è una nuova indicazione della politica di tortura e malnutrizione adottata da Israele nelle carceri israeliane.

Il dottor Adnan è stato torturato a morte nelle carceri israeliane con l’accusa di essere medico.