0 2 minuti 1 mese

Colpita la  base militare di Isfahan, nel centro dell’Iran. “I siti nucleari sono al sicuro, non ci sono stati danni” dicono le autorità iraniane
di Redazione Digitale/Maria Rosaria Pezzuto

Poco prima della 4:30 della mattina del 19 aprile, la televisione ufficiale iraniana riporta “forti esplosioni” a Isfahan, a 350 km a sud di Teheran, nel centro dell’Iran. Poco dopo la tv statunitense Abc News, annuncia l’attacco aereo di Israele sull’Iran e Teheran chiude lo spazio aereo. Una serie di droni hanno colpito la base militare di Isfahan e tre droni sarebbero stati intercettati e abbattuti, non ci sarebbero stati attacchi di missili.

Attacco mirato e limitato

Un attacco limitato e circoscritto, la risposta di Israele agli oltre 300 tra missili e droni lanciati dall’Iran nella notte di sabato scorso, dopo che era stata colpita l’ambasciata iraniana da Damasco.

Obiettivo del contrattacco israeliano è stato la base militare da dove erano partiti i missili iraniani di sabato scorso. Poco lontano c’è un importante centro di produzione per l’arricchimento dell’uranio. “I siti nucleari sono al sicuro, non ci sono danni”,  dicono le autorità iraniane.

Sorgente: Nella notte droni israeliani sull’Iran. Attacco limitato. Riapre l’aeroporto di Teheran | TG LA7