Gutierres
0 7 minuti 4 settimane

Ogni anno, il Segretario Generale delle Nazioni Unite, António Guterres, da quando è stato Alto Commissario per i Rifugiati, effettua una visita di solidarietà per il Ramadan. Quest’anno ha scelto di recarsi al valico di Rafah in Egitto, che porta alla Striscia di Gaza, per evidenziare le difficoltà e il dolore dei palestinesi di Gaza e gli ostacoli che impediscono di alleviare le loro sofferenze.

In una conferenza stampa davanti al valico di Rafah, il segretario generale António Guterres ha sottolineato che è giunto il momento di un cessate il fuoco immediato per ragioni umanitarie e di mettere a tacere le armi. Ha ribadito che non esiste alcuna giustificazione per gli orribili attacchi commessi da Hamas il 7 ottobre, né per la punizione collettiva del popolo palestinese.

Ha detto che i palestinesi a Gaza, bambini, donne e uomini, sono ancora bloccati in un incubo senza fine : “Le comunità vengono cancellate, le case vengono demolite, le famiglie e intere generazioni vengono cancellate mentre la fame e la carestia perseguitano la popolazione”.

Guterres ha aggiunto, da Rafah, in Egitto, a pochi metri dalla Striscia di Gaza, che il mese del Ramadan è un momento per diffondere i valori della compassione, dell’interdipendenza e della pace. Ha detto: “È una cosa terribile che i palestinesi di Gaza, dopo aver sofferto per molti mesi, abbiano accolto il mese del Ramadan mentre le bombe israeliane continuano a cadere su di loro, i proiettili continuano a volare, l’artiglieria continua a bombardare e gli aiuti umanitari continuano ad arrivare”. affrontando un ostacolo dopo l’altro.”

Il Segretario Generale, che oggi digiuna in segno di solidarietà, ha espresso la sua preoccupazione per il fatto che molti a Gaza non saranno in grado di consumare un pasto adeguato all’ora della colazione. Ha detto che vede al valico di Rafah il dolore e la crudeltà di questa situazione, poiché c’è una lunga fila di camion di soccorso – ai quali è vietato entrare – da un lato del cancello del valico, mentre l’ombra della carestia incombe sull’altro. lato.

Ha descritto la situazione come tragica e moralmente scandalosa. Ha avvertito che l’espansione dell’attacco porterebbe ad un deterioramento della situazione per i civili palestinesi, gli ostaggi e tutti i residenti della regione. António Guterres ha affermato che tutto ciò conferma che è giunto il momento per un cessate il fuoco immediato e per il fermo impegno di Israele a garantire l’accesso pieno e senza restrizioni alle forniture umanitarie in tutte le parti di Gaza. Nello spirito di misericordia del Ramadan, ha detto che era giunto il momento per il rilascio immediato degli ostaggi .

Il segretario generale António Guterres ha esortato tutti i membri delle Nazioni Unite a sostenere gli sforzi internazionali salvavita guidati dall’UNRWA, che è la spina dorsale di tutte le operazioni di soccorso a Gaza. Ha espresso la sua aspirazione a continuare a lavorare con l’Egitto per coordinare il flusso di aiuti, esprimendo il suo profondo apprezzamento per il pieno coinvolgimento dell’Egitto a sostegno della popolazione di Gaza.

Rivolgendosi ai palestinesi di Gaza, il Segretario Generale delle Nazioni Unite ha detto: Non siete soli. Ha aggiunto che le persone in tutto il mondo sono indignate per le atrocità che vediamo ogni giorno mentre accadono.

Il Segretario Generale delle Nazioni Unite ha sottolineato che è giunto il momento per un flusso diffuso di aiuti salvavita a Gaza . Secondo lui la scelta è chiara: o aumentare significativamente gli aiuti oppure morire di fame. Ha invitato a scegliere di stare dalla parte dell’aiuto, della speranza e della parte giusta della storia.

Ha concluso le sue dichiarazioni alla stampa dicendo: “Non mi arrenderò, e non dobbiamo arrenderci tutti nel fare tutto il possibile affinché la nostra comune umanità prevalga a Gaza e nel mondo”.

Il segretario generale delle Nazioni Unite António Guterres incontra un paziente palestinese all'ospedale generale Al-Arish in Egitto.  (23 marzo 2024)
Foto delle Nazioni Unite/Mark Garten
Il segretario generale delle Nazioni Unite António Guterres incontra un paziente palestinese all’ospedale generale Al-Arish in Egitto. (23 marzo 2024)

All’Ospedale Generale Al-Arish, a circa 45 chilometri da Rafah, il Segretario Generale ha incontrato un certo numero di pazienti palestinesi provenienti da Gaza, la maggior parte dei quali donne e bambini feriti durante il conflitto in corso. Tra quelli che ha incontrato c’era un bambino di dieci anni che ha perso la mano e la gamba sinistra. Il bambino ha detto al Segretario Generale che suo fratello è stato ucciso e l’altro fratello è rimasto ferito.

Dopo aver visitato l’ospedale, il Segretario Generale ha affermato di essere stato profondamente commosso nell’ascoltare le storie dei palestinesi malati e feriti, le loro esperienze, le sofferenze che hanno attraversato e la generosità e la solidarietà dell’Egitto e del popolo egiziano.

Mentre è in Egitto, il Segretario Generale incontra un certo numero di funzionari egiziani. Nella capitale egiziana, Il Cairo, farà colazione con alcuni rifugiati sudanesi fuggiti dal loro Paese a causa della guerra che ha provocato la morte e il ferimento di migliaia di persone e lo sfollamento di milioni di persone. António Guterres ha ribadito il suo appello per la cessazione delle ostilità in Sudan durante il mese sacro del Ramadan.

Successivamente, il Segretario Generale proseguirà la sua visita di solidarietà durante il Ramadan nella capitale giordana, Amman, dove visiterà le strutture dell’Agenzia delle Nazioni Unite per il soccorso e l’occupazione dei rifugiati palestinesi (UNRWA), e farà colazione con una serie di dei rifugiati palestinesi e degli impiegati delle Nazioni Unite nella capitale giordana. Mentre si trova ad Amman, il Segretario generale incontrerà i funzionari giordani.

Sorgente: Non siete soli: di fronte al valico di Rafah, il Segretario generale invia un messaggio alla popolazione di Gaza e chiede un cessate il fuoco umanitario | Notizie delle Nazioni Unite

Please follow and like us:
0
fb-share-icon0
Tweet 20
Pin Share20