0 2 minuti 3 mesi

Un cessate il fuoco in tempo di genocidio

Il popolo di Gaza non si accontenterà di nulla se non della fine dell’assedio, dell’occupazione e dell’apartheid.

I palestinesi uccisi negli attacchi israeliani sono sepolti in una fossa comune a Khan Younis
I corpi dei palestinesi uccisi dai bombardamenti e dagli incendi israeliani sono sepolti in una fossa comune, dopo essere stati trasportati dall’ospedale al-Shifa di Gaza City a Khan Younis, nel sud della Striscia di Gaza, il 22 novembre 2023 [Reuters/Mohammed Salem]

L’amara realtà per noi palestinesi di Gaza è che siamo soli, assediati, sotto assedio e siamo visti come indesiderabili anche da alcuni di quelli che dovrebbero essere nostri fratelli. Quarantacinque giorni di barbari massacri hanno causato la morte di oltre 14.000 persone, tra cui più di 6.000 bambini e 3.500 donne.

Tra le migliaia di uomini uccisi ci sono studenti universitari, medici, infermieri, negozianti e giovani mandati dalle loro famiglie a cercare cibo o acqua.

Sorgente: Un cessate il fuoco in tempo di genocidio | Conflitto Israele-Palestina | Al Jazeera