0 3 minuti 1 anno

Esperti arabi hanno affermato che la rielezione del presidente Recep Tayyip Erdogan farà avanzare le relazioni arabo-turche verso orizzonti più ampi, riferisce l’agenzia Anadolu .

Erdogan ha vinto il ballottaggio di domenica scorsa con il 52,16%.

Sviluppo continuo

“Prima delle elezioni turche, c’era un percorso di normalizzazione tra Turkiye e i paesi arabi”, ha detto ad Anadolu Ali Bakir, professore di relazioni internazionali presso il Centro Ibn Khaldun dell’Università del Qatar .

Bakir ha affermato che le relazioni turco-golfo arabo “vedranno un focus sugli aspetti degli investimenti e sulla cooperazione nei settori militare e della difesa, oltre che del turismo e dell’energia”.

Ha inoltre affermato che le relazioni turco-egiziane “vedranno un livello più elevato di normalizzazione tra i due paesi”.

LEGGI: ​​Erdogan promette di risolvere il sistema di visti discriminatorio dell’UE per Turkiye

“Oltre alle relazioni bilaterali e agli scambi commerciali e di investimento, gli sforzi si concentreranno sulla questione del Mediterraneo orientale e sulla possibile demarcazione dei confini, oltre alla crisi libica”, ha aggiunto Bakır.

Ritorno dei profughi

“Le relazioni con la Libia continuano con lo stesso slancio. Le relazioni turco-algerine potrebbero assistere a un’intensificazione in termini di focalizzazione sulle relazioni economiche, sul settore energetico e sugli investimenti, mentre l’attenzione sarà rivolta al commercio e alla difesa con il Marocco”, ha affermato Bakir.

La parte turca cercherà di calmare la situazione nei Territori palestinesi in caso di escalation israeliana, oltre a completare i colloqui con Tel Aviv sulla possibilità di stabilire un gasdotto da Israele all’Europa attraverso Cipro e Turkiye, secondo Bakir.

Riguardo alla Siria, Bakir ha detto: “Non credo che il presidente turco incontrerà presto il capo del regime siriano”.

“Penso che Bashar al-Assad avrà la possibilità di compiere progressi su tre questioni: combattere il terrorismo, garantire il ritorno sicuro dei rifugiati, ottenere progressi nel processo politico, altrimenti lanciare un’operazione militare”, ha aggiunto.

Secondo il ricercatore, il focus sarà sulla cooperazione tra Turkiye, i Paesi arabi e la comunità internazionale per quanto riguarda il finanziamento della costruzione di città per accogliere i rifugiati nelle zone liberate della Siria.

Ha detto: “Le relazioni turco-qatariane vedranno più alleanze nel prossimo periodo”.

Nuova politica

Taha Odeh Oglu, un ricercatore sugli affari turchi, ha affermato che la fase successiva vedrà “una nuova politica per Turkiye con i paesi arabi”.

“L’economia turca richiede di stringere buoni rapporti con un gran numero di paesi arabi, islamici e del Golfo, in particolare”, ha detto Oglu ad Anadolu .

“Abbiamo notato che le relazioni turco-saudite hanno raggiunto una fase avanzata e ci sono informazioni secondo cui il presidente Erdogan visiterà l’Arabia Saudita dopo questa vittoria”, ha aggiunto.

Sta emergendo un mondo multipolare – controinformazione.info

Sorgente: Turkiye-Arab relations to flourish with Erdogan’s re-election: Experts – Middle East Monitor


Scopri di più da NUOVA RESISTENZA antifa'

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli inviati alla tua e-mail.