0 3 minuti 1 mese

Sul conflitto in Medio Oriente l’Iran anche oggi 20 aprile 2024 è tornata a minimizzare l’attacco ad una base militare di Isfhan di ieri mattina.

Le armi non erano droni ma più simili giocattoli, mentre continua lo sforzo della comunità internazionale per una de-escalation tra i due paesi.

Nella notte una base di militari filo-iraniana in Iraq è stata colpita, ma resta altissima la tensione nella Striscia di Gaza dove nelle ultime 24 ore ci sono stati bombardamenti dell’aviazione israeliana. La tensione resta alta anche al confine con il Libano.

 

• Segui tutti gli aggiornamenti
Ore 18:25 – Erdogan: ‘Un giorno Israele pagherà il prezzo dell’oppressione’

“Un giorno Israele pagherà il prezzo dell’oppressione che infligge ai palestinesi, che la Turchia continuerà a denunciare i massacri contro Gaza con ogni mezzo e che si stanno facendo tutti gli sforzi per creare lo Stato indipendente di Palestina, che è la chiave per la pace regionale e per portare una pace permanente nella regione”. E’ quanto avrebbe dichiarato, secondo la Cnn, il Presidente della Turchia nell’incontro e il capo politico di Hamas, Ismail Haniye.

Durante il colloquio, presenti anche le delegazioni, il Presidente turco ha spiegato che la Turchia continua “i suoi sforzi diplomatici per attirare l’attenzione della comunità internazionale sull’oppressione dei palestinesi e che in ogni occasione viene sottolineata la necessità di porre fine alla brutalità e di un urgente cessate il fuoco permanente”.

Ore 17:00 – Erdogan ad Haniyeh: ‘I palestinesi siano uniti contro Israele’

E’ durato poco più di due ore e mezza l’incontro tra il presidente turco Recep Tayyip Erdogan e il capo politico dell’organizzazione palestinese Hamas, Ismail Haniyeh.

Al faccia a faccia, inizialmente previsto ad Ankara ma poi andato in scena a palazzo Dolmabahce di Istanbul, hanno preso parte anche l’ex numero uno di Hamas, Khaled Meshal, il capo dei servizi segreti turchi, Ibrahim Kalin e il ministro degli Esteri turco, Hakan Fidan.

I rappresentanti di Turchia e Hamas hanno parlato della situazione umanitaria a Gaza, delle difficoltà relative la consegna alla popolazione civile degli aiuti umanitari, ma soprattutto della possibilità di giungere a un cessate il fuoco con Israele e delle crescenti tensioni tra lo Stato ebraico e l’Iran, uno dei principali alleati dell’organizzazione palestinese.

 

Sorgente: Guerra in Medio Oriente, tutte le notizie. Incontro Erdogan capo Hamas Haniyeh | TG LA7