IL GOVERNO ITALIANO HA AUTORIZZATO L’APERTURA DI UN UFFICIO ARRUOLAMENTO PER LA GUERRA? | Rifondazione Comunista

IL GOVERNO ITALIANO HA AUTORIZZATO L’APERTURA DI UN UFFICIO ARRUOLAMENTO PER LA GUERRA? | Rifondazione Comunista

5 Marzo 2022 0 Di Luna Rossa

Al Consolato dell’Ucraina a Milano si arruolano volontari per la guerra. Lo abbiamo appreso dalla pagina facebook del consolato che in un post – ora rimosso ma che alleghiamo – fornisce mail e numeri di telefono per colloqui. Questa attività in assenza di un’autorizzazione del governo non è illegale e non configura un’istigazione a delinquere?
Nelle prossime ore presenteremo un esposto alla Procura di Milano e un’interrogazione parlamentare per fare piena luce. Il governo Draghi ha autorizzato l’apertura di un ufficio per l’arruolamento?
Ricordo che l’art. 244 Codice Penale prevede che: “Chiunque, senza l’approvazione del Governo, fa arruolamenti o compie altri atti ostili contro uno Stato estero, in modo da esporre lo Stato italiano al pericolo di una guerra, è punito con la reclusione da sei a diciotto anni; se la guerra avviene, è punito con l’ergastolo.
Qualora gli atti ostili siano tali da turbare soltanto le relazioni con un Governo estero, ovvero da esporre lo Stato italiano o i suoi cittadini, ovunque residenti, al pericolo di rappresaglie o di ritorsioni, la pena è della reclusione da tre a dodici anni. Se segue la rottura delle relazioni diplomatiche, o se avvengono le rappresaglie o le ritorsioni, la pena è della reclusione da cinque a quindici anni”.

Maurizio Acerbo, segretario nazionale del Partito della Rifondazione Comunista . Sinistra Europea

consolato03

Sorgente: IL GOVERNO ITALIANO HA AUTORIZZATO L’APERTURA DI UN UFFICIO ARRUOLAMENTO PER LA GUERRA? | Rifondazione Comunista