“Contro di lui illazioni infamanti”, il sindacato dei giornalisti Rai difende Marc Innaro – Fortebraccio

“Contro di lui illazioni infamanti”, il sindacato dei giornalisti Rai difende Marc Innaro – Fortebraccio

28 Marzo 2022 0 Di ken sharo
Seguiteci su Telegram https://t.me/NuovaresistenzaBot
Seguiteci su Telegram https://t.me/NuovaresistenzaBot

Marc Innaro è corrispondente Rai da Mosca da circa quindici anni. Professionista serio e competente, nelle prime ore dell’invasione russa in Ucraina, Innaro si è reso protagonista di un intervento che sta facendo discutere. Nel corso di uno Speciale del Tg2, il corrispondente ha sostenuto che “basta guardare la cartina geografica per capire che, negli ultimi 30 anni, chi si è allargato non è stata la Russia, ma la Nato”. Tanto è bastato per far sì che Innaro fosse additato, soprattutto dalla stampa di destra e da alcune forze politiche, come giornalista filo-Putin. In qualche caso, addirittura, c’è chi va invocando provvedimenti disciplinari contro il giornalista, tradendo, in questo modo, una certa insofferenza “putiniana” per la libertà di espressione. Tra le reazioni più dure quella del Pd: “In un momento in cui la propaganda russa agisce in modo pervasivo – dicono al Nazareno – è inammissibile che vi siano spazi di cedimento nel servizio pubblico. Un conto è la libertà di espressione dei giornalisti, un altro farsi megafono di una parte”.

A difesa di Innaro si è invece schierato il sindacato dei giornalisti Rai. “Contro il collega Marc Innaro sono state mosse accuse pretestuose e infondate”, recita un comunicato Usigrai diffuso ieri. “In decenni di attività – continua il sindacato – si è sempre distinto per competenza e rigore. Qualità che non sono venute meno neanche nei momenti più concitati e difficili di questi giorni di guerra. Un ascolto attento e non superficiale delle sue corrispondenze, anche quelle messe all’indice su organi di stampa, basterebbe a smentire le illazioni infamanti e riprovevoli che vogliono fare di lui un seguace di Putin. Chiediamo all’azienda – conclude Usigrai – di non rimanere inerte davanti ad accuse infondate, capziose e di parte e di intervenire finalmente a difesa dei propri giornalisti che sul campo stanno assicurando un flusso informativo senza precedenti su tutti gli aspetti della guerra in corso in Ucraina”.

Sorgente: “Contro di lui illazioni infamanti”, il sindacato dei giornalisti Rai difende Marc Innaro – Fortebraccio

seguiteci su Telegram https://t.me/NuovaresistenzaBot
Seguiteci su Telegram https://t.me/NuovaresistenzaBot