I principali autori sostengono il boicottaggio di Sally Rooney dell’editore israeliano – Quds News Network

I principali autori sostengono il boicottaggio di Sally Rooney dell’editore israeliano – Quds News Network

23 Novembre 2021 0 Di ken sharo

Palestina occupata (QNN) – Settanta importanti autori, poeti e drammaturghi di tutto il mondo hanno firmato una lettera che approva la decisione di Sally Rooney di rifiutare un’offerta con una casa editrice israeliana, descrivendola come “una risposta esemplare alle crescenti ingiustizie inflitte ai palestinesi” .

In una lettera organizzata da Artists for Palestine UK , una rete culturale che “sta insieme per i diritti dei palestinesi”, nomi di autori di spicco tra cui Kevin Barry, Rachel Kushner, Geoff Dyer, Pankaj Mishra, Carmen Callil e Ahdaf Soueif hanno affermato di sostenere la decisione di Rooney.

Tra i firmatari ci sono i pluripremiati autori irlandesi Niamh Campbell e Kevin Barry; Rachel Kushner, Eileen Myles ed Eliot Weinburger dagli Stati Uniti; Monica Ali, Caryl Churchill, China Miéville e Kamila Shamsie dal Regno Unito.

“Gli artisti palestinesi hanno chiesto ai loro colleghi internazionali di porre fine alla complicità nelle violazioni dei diritti umani da parte di Israele, e questo per molti di noi è un chiaro obbligo etico”, scrivono gli autori. “Il rifiuto di Sally Rooney di firmare un contratto con un editore israeliano mainstream – che commercializza il lavoro del Ministero della Difesa israeliano – è quindi una risposta esemplare alle crescenti ingiustizie inflitte ai palestinesi”.

La lettera citava la conclusione di Human Rights Watch ad aprile secondo cui “Israele” sta commettendo i crimini di apartheid e persecuzione. Ha anche evidenziato il fatto che Rooney è stato uno degli oltre 16.000 firmatari di Una lettera contro l’apartheid a maggio, che chiedeva allora “un’immediata e incondizionata cessazione della violenza israeliana contro i palestinesi”.

“Come lei, continueremo a rispondere all’appello palestinese per un’effettiva solidarietà, così come milioni di persone hanno sostenuto la campagna contro l’apartheid in Sud Africa”, affermano gli scrittori.

Rooney aveva annunciato il mese scorso che il suo romanzo pubblicato di recente, “Beautiful World, Where Are You?” non sarà tradotto in ebraico da un’azienda israeliana perché sostiene un boicottaggio culturale dello stato di occupazione.

Due importanti librerie israeliane hanno affermato che i libri di Rooney non saranno più venduti da loro, dopo la sua decisione.

Sorgente: I principali autori sostengono il boicottaggio di Sally Rooney dell’editore israeliano – Quds News Network

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •