0 1 minuto 3 anni

Nessun accordo all’interno della maggioranza sul Ddl Zan: le legge contro l’omofobia sarà quindi votata in aula il prossimo 13 luglio. «Letta insiste. Si andrà in Parlamento. Se la legge sarà affossata il nome di chi ha impedito che si arrivasse all’unità è Letta. Gli è stata proposta mille volte, anche dai renziani, una mediazione. Noi continueremo ad insistere sul dialogo» anche «da qui al voto» ha detto Matteo Salvini uscendo dal vertice del centrodestra.

Pd e Movimento 5 stelle, però, non cedono: il ddl Zan deve andare in Aula la prossima settimana, il testo approvato dalla Camera non deve essere modificato e la proposta di mediazione fatta dal presidente della commissione Giustizia, Andrea Ostellari, viene bollata come «irricevibile» perché vuole eliminare ogni riferimento all’identità di genere, non piace nè ai dem nè ai 5 stelle.

Sorgente: Ddl Zan, oggi il voto al Senato – La Stampa


Scopri di più da NUOVA RESISTENZA antifa'

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli inviati alla tua e-mail.