Sindacalisti arrestati e perquisiti dopo scioperi, lavoratori della logistica in piazza: “Prima della loro lotta contratti da 5 euro all’ora” – Video – Il Fatto Quotidiano

Sindacalisti arrestati e perquisiti dopo scioperi, lavoratori della logistica in piazza: “Prima della loro lotta contratti da 5 euro all’ora” – Video – Il Fatto Quotidiano

15 Marzo 2021 0 Di Luna Rossa

di Simone Bauducco

(guarda il video cliccando il link in fondo all’articolo)

“Senza i lavoratori che lottano saremo tutti schiavi”. Lo gridano gli oltre mille lavoratori del sindacato Si Cobas che si sono riuniti a Piacenza dopo gli arresti, le perquisizioni e le denunce di alcuni di loro per lo sciopero e il blocco nel gruppo Tnt. Sono arrivati da tutta Italia per chiedere la liberazione dei due sindacalisti ai domiciliari e per ribadire il ruolo che la lotta sindacale ha avuto in quello che è uno dei poli della logistica più importante d’Italia. “Nella logistica veniva abbassato il costo del lavoro attraverso lo sfruttamento degli immigrati che lavoravano in condizioni di schiavitù – ricorda Gino, storico sindacalista del Si Cobas – noi abbiamo portato i diritti con la forza dei lavoratori”. Maternità al 100%, Tfr, ferie pagate, tredicesima, buoni pasto. Conquiste che i lavoratori hanno ottenuto con scioperi e picchetti in tutta Italia. “Avevamo contratti multiservizi a 5 euro all’ora – racconta un lavoratore di un magazzino della provincia di Piacenza – adesso guadagniamo dieci euro all’ora grazie al cambio di contratto ottenuto con la lotta”.

Il Fatto di Domani – Ogni sera il punto della

“Senza i lavoratori che lottano saremo tutti schiavi”. Lo gridano gli oltre mille lavoratori del sindacato Si Cobas che si sono riuniti a Piacenza dopo gli arresti, le perquisizioni e le denunce di alcuni di loro per lo sciopero e il blocco nel gruppo Tnt. Sono arrivati da tutta Italia per chiedere la liberazione dei due sindacalisti ai domiciliari e per ribadire il ruolo che la lotta sindacale ha avuto in quello che è uno dei poli della logistica più importante d’Italia. “Nella logistica veniva abbassato il costo del lavoro attraverso lo sfruttamento degli immigrati che lavoravano in condizioni di schiavitù – ricorda Gino, storico sindacalista del Si Cobas – noi abbiamo portato i diritti con la forza dei lavoratori”. Maternità al 100%, Tfr, ferie pagate, tredicesima, buoni pasto. Conquiste che i lavoratori hanno ottenuto con scioperi e picchetti in tutta Italia. “Avevamo contratti multiservizi a 5 euro all’ora – racconta un lavoratore di un magazzino della provincia di Piacenza – adesso guadagniamo dieci euro all’ora grazie al cambio di contratto ottenuto con la lotta”.

Sorgente: Sindacalisti arrestati e perquisiti dopo scioperi, lavoratori della logistica in piazza: “Prima della loro lotta contratti da 5 euro all’ora” – Video – Il Fatto Quotidiano

Spread the love
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •