il manifesto del 23.01.2021 – il manifesto

il manifesto del 23.01.2021 – il manifesto

23 Gennaio 2021 0 Di Luna Rossa

Giorni a contestare la zona rossa, polemiche con il ministero della Salute, alla fine l’Istituto superiore di sanità smaschera il bluff della Lombardia sul conteggio dell’indice Rt: «I dati aggiornati sono arrivati solo mercoledì 20». E la Regione torna in arancione

Italia

Lombardia in arancione, dopo la figuraccia dei dati

Andrea Capocci

L’Iss smonta la protesta della Regione: la rettifica è stata inviata solo mercoledì 20. Al centro del caos la contestata zona rossa, sui cui lunedì è attesa la decisione del Tar. Con i numeri corretti si sarebbe potuta evitare una settimana di chiusura

Dopo la delega, le nomine ai servizi segreti

Domenico Cirillo

Conte cede la responsabilità all’ambasciatore Benassi. Poi sceglie tra gli alti ufficiali di sua fiducia per i posti di vice delle agenzie. E apre il valzer ai vertici delle Forze Armate

UN’ALTRA STORIA

Torna Fauci, Biden firma: fabbriche anti-Covid

Marina Catucci

Nuovo ordine esecutivo per «riconvertire» la produzione in caso di necessità del settore sanitario. Sul tavolo anche il salario minimo a 15 dollari l’ora. Il Gop diviso sull’impeachment: c’è chi vuole votare e togliersi di mezzo Trump e chi gli resta fedele

Commenti

Joe Biden ha poco tempo, solo due anni

Fabrizio Tonello

Biden è entrato in carica con un orologio che ticchetta. Il momento della verità arriverà l’8 novembre 2022, quando si voterà per le elezioni di metà mandato di Camera e al Senato. Questo dà ai democratici 21 mesi per governare e dimostrare che Donald Trump è stato una pazzia che non va ripetuta

Navalny, oggi giornata di protesta in Russa

Red. Esteri

Dopo l’arresto dell’oppositore, ieri sono stati fermati (e poi rilasciati) alcuni suoi collaboratori e la sua portavoce a 24 ore dalle mobilitazioni in 65 città del paese

Le scuse bellicose di Kim Jong-un

Simone Pieranni

Per la prima volta un leader della Corea del nord riconosce di non aver realizzato gli obiettivi prefissati: il paese è in profonda crisi. Ma è pronto al «benvenuto» scoppiettante per Joe Biden

Cultura

L’orrore nascosto di un nazista ordinario

Guido Caldiron

Intervista allo storico inglese Daniel Lee, autore di «La poltrona della SS» (Nottetempo). Un’indagine che nasce dal ritrovamento casuale di documenti rimasti nascosti per sessant’anni. «Perlopiù – spiega Lee – conosciamo solo le vicende di pochi individui legati alla cerchia ristretta di Hitler. Ma per capire il Terzo Reich vanno esaminate le traiettorie dei tanti rimasti fino ad ora nell’ombra»

Visioni

Cecilia Mangini, il mondo dentro al fotogramma

Cristina Piccino

Addio alla regista, fotografa, sceneggiatrice, è stata la prima donna a realizzare documentari in Italia. Gli universi femminili, il sud e le periferie romane, la collaborazione con Pasolini, la storia del fascismo, la censura

Alla ricerca delle verità nascoste

Manuela De Leonardis

La fotografia – l’altra grande passione della regista morta a 93 anni. Nel1952 il suo primo servizio sulla condizione dei lavoratori in una cava alle Eolie

Come rimediare ai danni provocati da Renzi

Cesare Damiano

Aprire una crisi nelle condizioni attuali e nei modi scelti dal leader di Italia Viva non ha portato i frutti che Renzi desiderava e ha lasciato, attraverso la vicenda parlamentare maturata martedì sera, uno scenario nebbioso e inutilmente balcanizzato.

Antony Blinken, un falco liberale. Sanders coi guanti

Alberto Negri

Sanders ci ha avvertito sfoggiando alla cerimonia di insediamento voluminosi guantoni di lana che hanno spopolato sui social network: forse un suggerimento che questa amministrazione va trattata con una certa cautela

La nuova generazione di mercato

Matteo Bortolon

Quale sarà il ruolo della Bce? Sarà un compratore significativo, soprattutto se gli investitori facessero boccuccia? Tante domande, poche certezze

Il Boss, il Sindaco e il Voltosanto

Enrico Caria

Recovery fund, servizi segreti, ponte sullo stretto… solo scuse: ciò che Renzi voleva da Conte era semplicemente «rispetto»…

Montenegro, la scena culturale

Franco Ungaro

Iniziamo una serie sui fermenti di Paesi che contrastano derive nazionalistiche con percorsi artistici. Qui le lancette del tempo della Storia sembrano andare un po’ avanti e un po’ indietro, e gli artisti si ispirano a Danilo Kiš

Sandokan e gli Assassini

Raffaele K. Salinari

Riferimenti culturali e letterari, storia, rituali e e leggenda dei Thug, devoti alla Dea Kali

Chi ha vinto la guerra civile?

John Anthony Bleasdale

Il 9 Maggio 1865 il Presidente Andrew Johnson dichiarò la fine della Guerra civile americana, o come la chiamò lui, l’insurrezione…

Sorgente: il manifesto del 23.01.2021 – il manifesto

Spread the love
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •