0 12 minuti 4 settimane

Edizione del 27 aprile 2024

La protesta degli atenei per la Palestina diventa sempre più globale: negli Stati uniti cresce insieme a repressione e arresti; a Parigi occupa l’università più prestigiosa, Sciences Po. A Berlino sgomberate le tende davanti al parlamento, mentre Gaza aspetta l’attacco su Rafah

Gli studenti occupano la Sciences Po a Parigi foto Zuma/Max Ludwig
Gli studenti occupano la Sciences Po a Parigi foto Zuma/Max Ludwig
INTERNAZIONALE

Il contagio

Luca Celada

STATI UNITILa protesta degli atenei per la Palestina diventa sempre più globale: negli Stati uniti cresce insieme a repressione e arresti; a Parigi occupa l’università più prestigiosa, Sciences Po. A Berlino sgomberate le tende davanti al parlamento, mentre Gaza aspetta l’attacco su Rafah

COMMENTI

I ragazzi lo sanno: la ricerca va decolonizzata

Iain Chambers

LIBERTÀ ACCADEMICAIn questo momento, l’ideologia sionista e la sua occupazione militare della Palestina stanno perseguendo, come in tutti i colonialismi, l’eliminazione dei nativi, proprio come in precedenza nell’imperium anglofono del Nord America, dell’Australia e del Sudafrica

POLITICA

Autonomia, schiaffo del centrodestra al presidente Fontana

Kaspar Hauser

RIFORMECaos in commissione Affari costituzionali alla Camera: la maggioranza decide di ignorare il regolamento e rivota l’emendamento 5S su cui era stata battuta. La capigruppo avrebbe dovuto affrontare il nodo ma la stessa parte politica di Fontana ha tirato dritto

A Firenze Montanari getta la spugna
POLITICA

A Firenze Montanari getta la spugna

Riccardo Chiari

COMUNALI 2024Lo storico dell’arte rinuncia al progetto di creare un terzo polo alternativo sia alla destra che al centrosinistra, a causa dell’attendismo del M5s che sta ancora trattando con Pd e alleati, mentre Spc “ha sempre mostrato diffidenza” Intanto il presunto candidato civico di destra Schmidt a Times e Spiegel parla malissimo della città.

Schiavi della Scam City
INTERNAZIONALE

Schiavi della Scam City

Emanuele Giordana

ASIASihanoukville, in Cambogia, è stata trasformata dalla mafia cinese nella capitale delle truffe online. Fatte da persone tenute prigioniere, picchiate e obbligate a pagare letto e cibo

Nel vicolo cieco del particolarismo
CULTURA

Nel vicolo cieco del particolarismo

Claudio De Fiores

TEMPI PRESENTI«Spezzare l’Italia», l’ultimo volume di Francesco Pallante per Einaudi. Una ricostruzione serrata che affronta i cedimenti consumatisi in 30 anni sul terreno costituzionale. Un accorato j’accuse contro lo stato della Repubblica e una politica debole e improvvisata: un’amministrazione priva di cultura, senza idee né progetto. Le questioni sono molto più complesse e delicate, coinvolgono direttamente la capacità di tenuta delle garanzie della Carta e le forme assunte dal conflitto sociale

Mimoza Ways, il femminismo nel Sol Levante
VISIONI

Mimoza Ways, il femminismo nel Sol Levante

Matteo Boscarol

MABOROSHINel progetto tre attrici, le molto brave Kazuyo Nakatani, Yoko Kuroki e Lou Cardonnel, attraversano cento anni di lotte per la parità fra uomo e donna. Affascinante è il racconto dedicato a Mitsu Tanaka, attivista radicale in prima fila per garantire il diritto all’aborto

Quei falsari del mercato della conoscenza
RUBRICHE

Quei falsari del mercato della conoscenza

Andrea Capocci

MATERIA OSCURAIl sistema della saggistica sulle riviste scientifiche è ormai drogato: aumentano le ricerche da pubblicare ma non ci sono più abbastanza esperti per distinguere le scoperte vere dalle bufale. Luca De Fiore, in un libro che si concentra sul campo medico, racconta l’editoria scientifica come una Wall Street popolata dai suoi lupi

Adriano Aprà, troppo presto troppo tardi
ALIAS

Adriano Aprà, troppo presto troppo tardi

Sergio Germani, Sandra Lischi, Luca Peretti, Fulvio Baglivi

ADDIO AL CRITICO (1940-2024)I film amati e il costante bisogno di possedere un metodo. Le riviste, l’impegno, lo sguardo unico e personale: ricordi di chi ha lavorato con lui e lo ha avuto accanto nel cinema e nella vita

Laurent Gaudé e il polar del mondo nuovo
ALIAS

Laurent Gaudé e il polar del mondo nuovo

Guido Caldiron

NOIRIntervista allo scrittore e drammaturgo francese autore di «Cane 51», per e/o. Al centro della storia, un’indagine di polizia e una città da fantascienza, ma anche l’eco dei cortei con l’ombrello di Hong Kong per sottrarsi al riconoscimento facciale. «Può apparire come un romanzo di anticipazione, ma il libro è pensato come una riflessione sul presente»

Manuele Fior, vissuto onirico
ALIAS

Manuele Fior, vissuto onirico

Virginia Tonfoni

GRAPHICIl percorso espositivo dedicato al lavoro di Manuele Fior, «Viaggio a colori», rimarrà aperto fino al primo di settembre al Palazzo Blu di Pisa

Amy Winehouse, l’urlo nel silenzio
ALIAS

Amy Winehouse, l’urlo nel silenzio

Graziella Balestrieri

STORIE/L’USCITA DEL FILM «BACK TO BLACK» È LO SPUNTO PER UN VIAGGIO NEI LUOGHI DELLA CANTANTE INGLESELa casa, i pub, i murales. Con il suo tastierista Xantoné Blacq, tra le strade e i vicoli di Camden Town

Capitol, miracolo a LA
ALIAS

Capitol, miracolo a LA

Guido Michelone

ANNIVERSARI/OTTANT’ANNI FA SI IMPONEVA LA STORICA ETICHETTA CALIFORNIANANata in concorrenza con le label di NYC, dal 1954 ha sede in uno degli edifici più iconici della metropoli. Tra gli artisti che l’hanno resa grande Nat King Cole, Frank Sinatra, Tina Turner e i Beach Boys

Tutto il tempo necessario
ALIAS

Tutto il tempo necessario

Flavio Massarutto

JAZZ TRACKNei sei brani, tutti originali ad esclusione di Lamento della Ninfa di Claudio Monteverdi, colpisce la precisa volontà, peraltro dichiarata nel titolo del disco, di prendersi tutto il tempo necessario

ALIAS

Gli Ultrasuonati

Roberto Peciola

JAZZ ITALIA Un’eleganza compositiva Eleganza raffinata in sede compositiva, fluidità di tocco su uno strumento tutt’altro che inflazionato come il basso elettrico a sette corde: tutto questo in Worlds Beyond […]