Coronavirus, nelle ultime 24 ore un picco di decessi. C’è il primo americano tra le vittime

8 Febbraio 2020 0 Di Luna Rossa

Hong Kong impone la quarantena obbligatoria per chi arriva dalla Cina

ROMA. Quello appena trascorso è stato il giorno con il più alto numero di decessi da quando è scoppiata in Cina l’epidemia di coronavirus: sono 86 i morti registrati nelle ultime 24 ore che portano il bilancio delle vittime in Cina a 722, tra loro anche i primi due stranieri, un americano e un giapponese. L’unico decesso fuori dalla Cina resta quello avvenuto nelle Filippine.

I casi di contagio salgono invece a 34.400 in 27 Paesi diversi. Intanto, la crescente preoccupazione ha portato la zona amministrativa speciale di Hong Kong a imporre la quarantena obbligatoria a tutti gli arrivi dalla Cina continentale.

Coronavirus, nella nave isolata in Giappone: passeggeri con mascherine e corridoi vuoti

Così come restano bloccati a bordo della nave da crociera, la Diamond Princess, attraccata nella baia di Yokohama, in Giappone. Sono finora 65 i contagi confermati tra le 3.600 persone a bordo. Tra questi vi sono anche 35 italiani che risultano per ora non infettati.

A Wuhan, focolaio dell’epidemia, è stato registrato il primo decesso di un cittadino americano, un 60enne a cui era stato diagnosticato il virus nei giorni scorsi. È ancora da chiarire invece il decesso di un altro 60enne, un giapponese, avvenuto a causa di una “polmonite” sempre a Wuhan. Hong Kong ha cominciato a imporre una quarantena di due settimane per chiunque arrivi dalla Cina continentale, con la minaccia sia di multe che di reclusione.

Così i 56 italiani tornati dalla Cina dovranno vivere in quarantena per il coronavirus

La maggior parte delle persone potrà essere messa in quarantena a casa o in hotel, ma dovrà sottoporsi a telefonate quotidiane e controlli a campione. Finora l’ex colonia britannica ha registrato 25 casi di contagio confermati.

Psicosi Coronavirus, la reazione degli italiani verso i cinesi: l’esperimento sociale a Milano
 
Sorgente: lastampa.it
Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •