0 7 minuti 3 settimane

Xi e Macron tengono colloqui per chiedere il sostegno dell’indipendenza

Pubblicato: 07 maggio 2024 02:25

Il presidente cinese Xi Jinping, accompagnato dalla moglie Peng Liyuan, si reca al Palazzo dell’Eliseo in auto con una scorta di 146 cavalieri della Guardia repubblicana e un corteo di automobili, dopo la cerimonia di benvenuto del 6 maggio 2024. Foto: Xinhua

Cina e Francia dovrebbero sostenere i vantaggi reciproci, opporsi congiuntamente agli atti di “disaccoppiamento” e all’interruzione delle catene industriali e di approvvigionamento e dire no insieme alla costruzione di barriere, ha affermato il presidente Xi Jinping lunedì durante i colloqui con il suo omologo francese Emmanuel Macron a Parigi.

Cina e Francia dovrebbero sostenere l’indipendenza e respingere insieme una “nuova guerra fredda” o uno scontro tra blocchi, ha affermato Xi, secondo quanto riportato dall’agenzia di stampa Xinhua. Lunedì Xi ha anche partecipato alla cerimonia di benvenuto tenuta da Macron.

All’inizio della giornata, Xi ha partecipato a un incontro trilaterale Cina-Francia-UE con il presidente Macron e la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen all’Eliseo.

In un articolo firmato pubblicato domenica sul media francese Le Figaro, Xi ha affermato che viviamo in un mondo che è lungi dall’essere tranquillo e che si trova ancora una volta ad affrontare una moltitudine di rischi. La Cina è pronta a lavorare con la Francia nello spirito che ha guidato la creazione dei nostri rapporti diplomatici per creare un partenariato strategico globale più forte tra i nostri due paesi e fornire nuovi contributi a una cooperazione più forte della comunità globale.

Guida strategica

Wang Yiwei, direttore dell’Istituto per gli affari internazionali presso l’Università Renmin della Cina, ha dichiarato lunedì al Global Times che la visita di Xi in Francia segna il culmine della diplomazia cinese nei confronti dell’Europa quest’anno. E l’UE è cruciale nel processo di promozione del multipolarismo politico e della globalizzazione economica.

Martedì Macron porterà Xi nei Pirenei, una regione montuosa cara al presidente francese in quanto luogo di nascita della nonna materna, secondo Reuters.

Un accordo così speciale da parte di Macron ha il significato di cortesia e dimostra il rapporto speciale tra i due capi di Stato, nonché una sorta di franchezza, hanno detto gli analisti.

Tian Dewen, vicedirettore dell’Istituto di studi europei dell’Accademia cinese delle scienze sociali, ha dichiarato al Global Times che negli ultimi cinque anni le relazioni Cina-UE hanno incontrato difficoltà, ma le relazioni Cina-Francia sono state relativamente stabili. Ciò è direttamente correlato all’attuazione da parte del governo Macron di relazioni positive e pragmatiche con la Cina.

La Cina è una forza esterna molto importante per la Francia e l’Europa per realizzare l’autonomia strategica, e può certamente consolidare la posizione di leader della Francia in Europa se riesce a mantenere un rapporto comunicativo e interattivo con la Cina, hanno detto gli esperti.

Alla ricerca del consenso,

la Cina considera l’Europa una priorità della diplomazia dei principali paesi con caratteristiche cinesi e un partner importante nel raggiungimento della modernizzazione cinese, ha affermato Xi durante l’incontro trilaterale Cina-Francia-UE tenutosi lunedì scorso.

Mentre il mondo entra in un nuovo periodo di turbolenza e trasformazione, la Cina e l’UE, in quanto due grandi forze mondiali, dovrebbero continuare a considerarsi partner, restare impegnati nel dialogo e nella cooperazione, approfondire la comunicazione strategica, rafforzare la fiducia reciproca strategica, costruire consenso strategico, effettuare un coordinamento strategico, lavorare per una crescita stabile e solida dei legami Cina-UE e continuare a dare nuovi contributi alla pace e allo sviluppo nel mondo, ha affermato Xi.

Secondo l’AFP, Macron ha detto a Xi che il coordinamento con Pechino sulle “grandi crisi” tra cui Ucraina e Medio Oriente è “assolutamente decisivo” ed essenziale.

He Zhigao, ricercatore presso l’Istituto di studi europei dell’Accademia cinese delle scienze sociali (CASS), ha affermato che l’incontro trilaterale evidenzia un’importante opportunità per la Cina e l’Europa di rafforzare gli scambi ad alto livello, comunicare su questioni importanti e migliorare consenso strategico.

“Parlando di alcune delle attuali sfide che affrontano le relazioni Cina-Europa e delle richieste di entrambe le parti, si può mantenere lo spazio di stabilità e cooperazione delle relazioni attuali, in modo che le relazioni non scivolino in una nuova Guerra Fredda guidata dagli Stati Uniti. Le relazioni Cina-Europa ora svolgono un ruolo più importante che mai nel plasmare l’ordine globale”, ha dichiarato al Global Times.

Von der Leyen ha affermato che è importante che l’UE mantenga buone relazioni con la Cina, e questo determinerà se le sfide globali come il cambiamento climatico e la crisi ucraina potranno essere affrontate meglio.

Xi ha esortato le due parti ad affrontare adeguatamente gli attriti economici e commerciali attraverso il dialogo e la consultazione e ad accogliere le reciproche legittime preoccupazioni.

Sia che lo si consideri dal punto di vista del vantaggio comparato o della domanda del mercato globale, non esiste un “problema di sovraccapacità della Cina”, ha affermato Xi.

Senso di autonomia

Sun Keqin, ricercatore presso il China Institutes of Contemporary International Relations, ha dichiarato al Global Times che gli Stati Uniti hanno un coinvolgimento molto profondo negli affari europei.

“L’ingerenza degli Stati Uniti rimane, ma l’Europa ha mantenuto un certo grado di autonomia ed è in grado di cooperare con la Cina, in particolare con la leadership francese che ha sempre avuto un forte senso di autonomia strategica in modo pragmatico”, ha affermato Sun.

Attraverso la visita del massimo leader cinese, gli europei avranno anche l’opportunità di riflettere su come gestire le relazioni con la Cina, se seguire gli Stati Uniti per impegnarsi nello scontro e perdere i propri interessi, o sviluppare congiuntamente vantaggi reciproci e ottenere vittorie. -vincere i risultati, ha detto l’esperto.

Sorgente: Xi e Macron tengono colloqui per sostenere l’indipendenza – Global Times