Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Coronavirus, la donna ricoverata Al San Martino «non è stata infettata» dal virus cinese – Il Secolo XIX

Genova – Era stata ricoverata con sintomi – febbre alta e problemi respiratori – che potevano essere riconducibili a un’infezione da Coronavirus, il virus che dalla città cinese di Wuhan si è propagato fino agli Stati Uniti e alla Francia. La donna – residente nel Tigullio – era appena rientrata proprio da quella città. Per fortuna gli esami diagnostici effettuati al San Martino, dove la paziente era ricoverata, hanno dato esito negativo.

Le procedure di emergenza
Era stato il suo medico curante a sospettare che quei sintomi potessero essere riconducibili al temibile coronavirus, che sta tenendo col fiato sospeso il Paese asiatico e il mondo intero.

A quanto si è appreso, la donna, di 50 anni, era rietrata da pochi giorni da un viaggio nella città di Wuhan, la metropoli della Cina centrale epicentro dell’epidemia. L’intervento di trasporto della paziente, dal Tigullio all’ospedale genovese, era stato coordinato dal 118.La quarantenne era arrivata all’ospedale con febbre molto alta ed era stata ricoverata – secondo le procedure previste per questo genere di casi – nel reparto di malattie infettive del San Martino (diretto da Matteo Bassetti). Non è in pericolo di vita.

La comunicazione di Alisa
Il coordinamento regionale in materia di prevenzione, diretto dal professor Filippo Ansaldi, ha informato le autorità competenti dei risultati degli esami eseguiti sulla donna ricoverata: «La donna, una cinquantenne residente nel Tigullio, presa in carico questa mattina dal Policlinico San Martino con sintomi respiratori dopo essere rientrata da Wuhan, è risultata negativa ai test per il nuovo Coronavirus – riferisce Sonia Viale, vicepresidente e assessore alla Sanità di Regione Liguria. Ha contratto un’infezione da virus parainfluenzale. I campioni saranno inviati al centro di riferimento nazionale. La donna attualmente sta bene e, non rientrando nella definizione di “caso”, come concordato con il Ministero della Salute, sarà dimessa. Il percorso clinico-organizzativo ha funzionato pienamente. Ringrazio tutti i professionisti per il prezioso lavoro svolto».

Toti: «Teniamo alta l’attenzione»
«Falso allarme all’Ospedale San Martino: la donna ricoverata a Genova per fortuna non è affetta dal virus che arriva dalla Cina». Lo scrive il presidente della Liguria, Giovanni Toti, sulla sua pagina Facebook. «Sono stato tutto il giorno a contatto con la nostra sanità per avere informazioni – ha aggiunto il governatore – e vorrei ringraziare i nostri medici per il loro intervento efficiente e tempestivo, fatto con grande prudenza e senza creare allarmismo. Grazie a voi e a tutti gli infermieri, gli operatori sanitari che oggi, come ogni giorno, lavorano per la nostra salute, con competenza e generosità. Continuiamo a tenere alta l’attenzione».

Sorgente: Coronavirus, la donna ricoverata Al San Martino «non è stata infettata» dal virus cinese – Il Secolo XIX

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

adversing