La governatrice di Hong Kong: legge sulle estradizioni è morta. Ma le proteste continuano

9 Luglio 2019 0 Di ken sharo

La contestata legge sulle estradizioni verso la Cina da Hong Kong “è morta”. Lo ha detto in conferenza stampa la governatrice dell’ex protettorato britannico, Carrie Lam, dopo settimane di proteste di piazza. Lam ha escluso che il governo intenda riavviare il processo nel Consiglio legislativo: “Lo ripeto, non esiste un piano del genere – ha detto -, la legge è morta”. Ma uno dei gruppi chiave tra quelli che, nelle ultime settimane, sono scesi in piazza a Hong Kong contro la legge sull’estradizione in Cina, ha promesso nuove proteste, evidentemente non soddisfatto dalle dichiarazioni della leader dell’esecutivo locale che ha detto che il testo è “morto”. “Se Carrie Lam e il suo esecutivo continuano a non ascoltare le nostre cinque rivendicazione, il Foro Civile per i Diritti umani continuerà a organizzare proteste e manifestazioni”, ha detto alla stampa Bonnie Leung, tra i portavoce. La leader di Hong Kong ha annunciato che la legge e’ “morta”, senza però arrivare ad annunciare il completo ritiro del testo, come chiedono i manifestanti.

Sorgente: La governatrice di Hong Kong: legge sulle estradizioni è morta. Ma le proteste continuano

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •