La polizia blocca la provocazione di Forza Nuova a San Lorenzo: Fiore portato in questura | Globalist

26 Maggio 2019 0 Di ken sharo

Le forze dell’ordine presidiano in gran numero le presenze che aumentano tra Largo Talamo e via dei Lucani dove si trova l’ingresso All’area abbandonata in cui Desirée ha perso tragicamente la vita.

Lo Stato c’è e risponde ai partiti fascisti anti costituzionali. Roberto Fiore, leader di Forza Nuova, è stato portato via dai poliziotti mentre, con i militanti del partito di estrema destra, si muoveva in direzione dell’ex stabile occupato in via dei Lucani, a San Lorenzo, dove avevano annunciato una manifestazione non autorizzata in ricordo di Desirée Mariottini, la 18enne romana drogata, stuprata e uccisa nel “palazzo del crac”. Lo fa sapere Forza nuova, che in una nora commenta: “Una volta c’erano le bandiere rosse a tentare di fermare i tricolori. Oggi invece sono blindati, celere e manganelli ad arrestare l’avanzata di Forza Nuova”.Stamane circa duecento tra residenti e attivisti degli spazi sociali di San Lorenzo sono a l.go Talamo ad attendere l’arrivo di Forza Nuova, che ha annunciato la sua presenza nel quartiere sul luogo dell’uccisione della sedicenne Desirée Mariottini.Il presidio è stato anticipato dalla mattina a seguito di voci diffusesi ieri sera su una possibile sortita della forza di estrema destra nel quartiere simbolo dell’antifascismo. Le forze dell’ordine presidiano in gran numero ma con discrezione le presenze che aumentano tra Largo Talamo e via dei Lucani dove si trova l’ingresso All’area abbandonata in cui Desirée ha perso tragicamente la vita. Il presidio continuerà per tutta la giornata per impedire la presenza di Forza Nuova.

Sorgente: La polizia blocca la provocazione di Forza Nuova a San Lorenzo: Fiore portato in questura | Globalist

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •