il manifesto del 24.04.2019 e i primi articoli online

il manifesto del 24.04.2019 e i primi articoli online

24 Aprile 2019 0 Di Luna Rossa

Lo scontro nel governo precipita sull’orlo della crisi. I 5Stelle attaccano a testa bassa Siri e Di Maio diserta il consiglio dei ministri. Ma Salvini annuncia lo stralcio del Salva Roma dal decreto crescita e il grillino piomba a palazzo Chigi. Braccio di ferro nella notte

Di Maio prova a risalire la china ma a Taranto lo aspetta la protesta

Giuliano Santoro

Stamattina Di Maio sarà a Taranto, in prefettura, assieme alla ministre del sud e della salute Barbara Lezzi e Giulia Grillo e ai ministri dell’ambiente Sergio Costa e dei beni culturali Alberto Bonisoli. Qui proverà a risalire la china in uno degli epicentri della crisi del M5S nei territori

LIBERAZIONE

Salvini e Di Maio giocano con il 25 aprile

Andrea Fabozzi

Il ministro dell’interno se ne frega. Il ministro del lavoro quest’anno invece fa il resistente. Dopo che il Movimento ha sostenuto con parole identiche a quelle del ministro dell’interno oggi che la festa della Liberazione era “morta”

EUROPA

Derry, la New Ira rivendica con tante scuse

Enrico Terrinoni

In un comunicato spedito all’«Irish News», l’organizzazione si attribuisce l’omicidio della giornalista Lyra McKee, uccisa mentre stazionava accanto alle «forze nemiche»

I desaparecidos scompaiono dal Brasile di Bolsonaro

Claudia Fanti

Chiuso per decreto il team che identificava i resti delle vittime della dittatura militare. Sale anche la tensione con la Chiesa, preoccupata dall’idea di aprire l’Amazzonia allo sfruttamento delle imprese Usa

Le piaghe bibliche della Repubblica islamica: dopo l’alluvione, le cavallette

Farian Sabahi

Le autorità accusano Arabia saudita per l’invasione di locuste. Per le piogge torrenziali sospetti sugli Emirati arabi che abusano della tecnica di «semina» delle nuvole. Spacciati i raccolti di pistacchi. Scenari apocalittici di cui cercherà di approfittare l’ex presidente ultraconservatore Mahmoud Ahmadinejad

Non una goccia di petrolio, l’Italia era già sulla linea Trump

Michele Giorgio

Tehran intanto prova a ribattere colpo su colpo. I suoi dirigenti si dicono certi che le esportazioni di petrolio non scenderanno sotto un milione di barili al giorno grazie a Cina e India. Ma la sua economia è già in stallo a causa delle sanzioni di Trump

CULTURA

L’imperatore che sognava la pace

Valentina Porcheddu

«Adriano. Roma e Atene» di Andrea Carandini, con Emanuele Papi (Utet). La fortuna di un «princeps» con una propensione alle lettere, senza dimenticare le capacità militari

Gli amici della grande signora

Stefano Crippa

Due serate omaggio a Joni Mitchell – per il suo 75esimo compleanno – diventano un album con il contributo di colleghi e amici. Commovente «Coyote» riletta da Glen Hansard

Il caso Zelensky, la televisione e il suo doppio

Vincenzo Vita

Il caso ucraino ci interroga sul peso della fiction e del palinsesto formalmente diverso dagli spazi canonici dell’informazione. La serie del «comico» ha letteralmente prefigurato l’esito politico del protagonista in carne e ossa, con la rabdomantica capacità di sollecitare il sogno di cambiamento radicale vissuto da un popolo sfortunato

SPECIALE 25 APRILE

Vogliono consegnare ai giovani un passato «al buio»

Enzo Collotti

La tenuta della democrazia è strettamente legata alla condivisione di valori fatti propri nella pluralità delle espressioni dalla stragrande maggioranza della popolazione. Il tentativo di ribaltare questa realtà con la seduzione di una apparente novità, ci riporterebbe indietro di oltre mezzo secolo. Più volte è stata ventilata l’idea di abolire la festa della Liberazione, ma ha sempre prevalso la consapevolezza di quanto è costato il prezzo della libertà

ITALIA

La Resistenza oggi vuol dire combattere ogni giorno il razzismo

Carla Nespolo*

Prima o poi questa assurda alleanza di governo dovrà fare i conti con i valori antifascisti che fondano la Costituzione e la convivenza civile. Il 25 Aprile è la giornata di Liberazione del popolo italiano dal giogo del fascismo e del razzismo, ed è il giorno in cui l’unità dei partigiani e della Resistenza vinse su dittatura, ferocia e razzismo

Le mani sul 25 Aprile, tra pseudostoria e fascismo molecolare

Angelo d’Orsi

È dagli anni Ottanta che la destra cerca di derubricare il fascismo da regime totalitario a una fase come un’altra della storia nazionale. E Salvini rincara la dose. In particolare il «caso foibe» indica il successo del mix fra uso dei media, crisi della ex sinistra storica, revisionismo storiografico

“Efistione”: «Per ogni partigiano c’erano almeno trenta persone che ci aiutavano: così abbiamo vinto»

Massimo Franchi

Gastone Malaguti è il penultimo sopravvissuto dalla mitica settima Gap, la brigata comunista Stella Rossa, divisione che scacciò i tedeschi nella battaglia di porta Lame a Bologna il 7 novembre del 1944. A 94 anni è ancora attivissimo. «Andare nelle scuole è la cosa che mi piace di più: i ragazzi la vivono come una novità, sono curiosi di sapere, mi tempestano di domande»

Sorgente: il manifesto del 24.04.2019 – il manifesto

Spread the love
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •