0 3 minuti 6 mesi

SIR KEIR STARMER è stato condannato oggi per aver affermato che Israele ha “il diritto” di tagliare le forniture di acqua e cibo a due milioni di persone a Gaza – quasi la metà delle quali sono bambini.

Il leader laburista, che era un avvocato per i diritti umani, è stato ampiamente criticato sui social media e dai gruppi elettorali per il suo commento sulle azioni di Israele, che violano le Convenzioni di Ginevra sui diritti umani.

Il governo israeliano ha bloccato l’ingresso di cibo, acqua, carburante e medicinali nella Striscia di Gaza sigillata.

L’unica centrale elettrica dell’enclave costiera assediata è a corto di carburante mentre i civili lottano per trovare riparo dai bombardamenti israeliani, che hanno demolito interi quartieri.

Almeno 2.200 persone sono morte in Israele e Palestina da quando domenica è scoppiata la violenza.

Interrogato sul blocco delle risorse da parte di Israele, Sir Keir ha detto alla radio LBC: “Penso che Israele abbia questo diritto. È una situazione in corso.

“Ovviamente tutto dovrebbe essere fatto nel rispetto del diritto internazionale, ma non voglio allontanarmi dai principi fondamentali secondo cui Israele ha il diritto di difendersi e Hamas è responsabile degli atti terroristici”.

Ha anche detto che sventolare una bandiera palestinese per le strade potrebbe essere un problema, “a seconda delle circostanze”, ma ha detto alla stazione radio che lo stadio di Wembley dovrebbe illuminare il suo arco con i colori della bandiera israeliana durante la partita di calcio Inghilterra-Australia di venerdì.

Le osservazioni di Sir Keir fanno seguito alle pressioni esercitate sulle forze di polizia da parte del ministro dell’Interno Suella Braverman affinché considerino se “sventolare una bandiera palestinese possa non essere legittimo” in “alcune circostanze”.

Il direttore della campagna di solidarietà con la Palestina, Ben Jamal, ha invitato il pubblico a “sventolare la bandiera della Palestina” durante una protesta a Londra questo fine settimana.

La marcia chiederà la fine dell’attuale violenza e che Israele sia chiamato a rispondere della sua “imposizione decennale di un’occupazione militare illegale e di un sistema di apartheid”.

Jamal ha descritto i commenti di Sir Keir come “una questione di profonda preoccupazione”, affermando: “Egli è chiaramente ignorante del diritto internazionale o indifferente alla sua applicazione.

“Dato il suo background come avvocato, è improbabile che sia vero il primo caso.

Sorgente: Sir Keir condemned for defending Israeli government’s ‘right’ to cut off water and food to people in Gaza | Morning Star

Please follow and like us:
0
fb-share-icon0
Tweet 20
Pin Share20