Seguiteci su Telegram https://t.me/Nuovaresistenza on Telegram
22 July 2024
0 3 minuti 2 anni
CREATOR: gd-jpeg v1.0 (using IJG JPEG v62), quality = 82

Come ogni anno alla scadenza del 10 dicembre, anniversario della proclamazione della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani (ONU, 1948), il Centro Pace di Forlì con il patrocinio del Comune di Forlì organizza tre eventi per ricordare questo anniversario e rammentare a tutti l’importanza di difendere sempre ed in ogni caso i diritti umani.
Si inizia lunedì 12 dicembre 2022 alle ore 17:00 presso il Centro Pace di Forlì (via Andrelini nr.59) con la presenza del portavoce di Amnesty International Italia, Riccardo Noury, che dialogherà con il giornalista sportivo Mattia Sansavini, coordinatore de: “La Loggia” rivista di Forlimpopoli e dintorni, sul libro di Noury intitolato: “Qatar 2022, i Mondiali dello sfruttamento”.
Il calcio infatti, come insegna anche la vicenda giudiziaria che coinvolge il CdA della Juventus, purtroppo da anni non è più solo uno sport, ma un mondo dove affari e potere si intrecciano, molte volte in modo “pericoloso” e ai limiti della legalità.
Riccardo Noury avrà il pregio di illustrarci anche il tema dei diritti umani partendo proprio dal mondo dei mondiali di calcio.
La seconda iniziativa si svolge mercoledì 14 dicembre 2022 alle ore 21:00 presso la Sala multimediale San Luigi a Forlì (via Luigi Nanni nr.14) dove sarà proiettato un documentario dal titolo: “La Scelta”, sul colpo di stato militare del 1.02.2021 in Birmania.
I militari violano quotidianamente i diritti umani con imprigionamenti, torture ed uccisioni di quanti cercano di
opporsi a questo colpo di stato e lottano per il ripristino della democrazia.
Interverrà a fine della proiezione Albertina Soliani, Presidente dell’Istituto Alcide Cervi e già Presidente dell’Associazione
Parlamentare Amici della Birmania. Albertina Soliani è stata Senatrice della Repubblica per tre legislature.
L’ultima iniziativa si terrà giovedì 15 dicembre 2022 dalle ore 18:30 alle 21:30 presso la Sala Randi in via delle Torri nr. 13 a Forlì. Riguarda il diritto all’obiezione di coscienza al servizio
militare.
Si inizierà con una “biblioteca vivente” con la partecipazione di Eleonora Berardi, poi alle 20:15 interverrà Elisabetta Cimatti per la Comunità Papa Giovanni XXIII di RN, Paola Casara, Assessore del Comune di Forlì e Presidente del Co.Pr.E.S.C. FC. Seguirà Paolo Ramonda sulla difesa nonviolenta, Raffaele Barbiero sul percorso italiano dell’obiezione di coscienza e Massimo Donati che presenterà il suo libro: ”Difesa armata o Difesa Popolare Nonviolenta”.
L’obiezione di coscienza al servizio militare torna prepotentemente di attualità, insieme al motto di don Milani: <l’obbedienza non=”” è=”” più=”” una=”” virtù=””>, con la guerra in Ucraina.
Infatti sia in Ucraina che in Russia è ritornata (di diritto o di fatto) ad essere un reato punito con il carcere.</l’obbedienza>

Sorgente: Tre eventi nel nome dei Diritti Umani a Forlì


Scopri di più da NUOVA RESISTENZA antifa'

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli inviati alla tua e-mail.

Seguiteci su Telegram https://t.me/NuovaresistenzaBot