Guardie giurate per facilitare gli sfratti: perché trovo incivili le proposte di Confedilizia – Il Fatto Quotidiano

Guardie giurate per facilitare gli sfratti: perché trovo incivili le proposte di Confedilizia – Il Fatto Quotidiano
Seguiteci su Telegram https://t.me/NuovaresistenzaBot
Seguiteci su Telegram https://t.me/NuovaresistenzaBot

di Massimo Pasquini

Roma 30 settembre 2022

Le elezioni sono passate ma anche durante queste elezioni la rendita immobiliare parassitaria e speculativa ha fatto sentire la sua voce forte e chiara. Nella campagna elettorale, appena conclusa, una associazione della proprietà che ha orecchie attente sia nel centro destra che in alcune parti del centro sinistra, ha dettato il suo verbo, quello egoista, quello che della proprietà privata e soprattutto dei suoi privilegi si fa vanto.

Non era bastato che durante l’emergenza Covid l’ineffabile associazione dei proprietari si fosse lanciata nell’ardita ed egoistica proposta che gli sfratti si dovevano eseguire per forza, anche in emergenza sanitaria mondiale, in quanto il diritto alla proprietà immobiliare era, a loro dire, superiore al diritto alla salute e credo anche del buon senso. Nel 2020 e 2021 Confedilizia aveva tuonato contro la sospensione degli sfratti, mentre sui balconi si esponevano il “restiamo a casa”, con un duro scontro con l’Unione Inquilini.

Nell’ultima settimana di campagna elettorale Confedilizia si è superata e ha reso ancora più evidente la sua idea classista e ideologica – la loro sì, davvero ideologica – basata su un iperliberismo davanti al quale gli altri diritti decadono, diffondendo a pochi giorni dal voto cinque proposte.

Tra queste ne segnalo due perché particolarmente indicative della mentalità della proprietà immobiliare in Italia, che, si deve dire, non ha eguali in Europa.

La prima che segnalo riguarda: “la necessità di sviluppare il turismo con la proprietà diffusa, per il bene dell’intera economia nazionale e la rinascita di aree e borghi altrimenti senza futuro. In questa prospettiva, è necessario promuovere lo sviluppo di nuove forme di ospitalità. A partire da quelle che, come le locazioni brevi, mettono al centro la proprietà immobiliare diffusa, anche attraverso il ricco patrimonio storico-artistico nazionale”.

Sorgente: Guardie giurate per facilitare gli sfratti: perché trovo incivili le proposte di Confedilizia – Il Fatto Quotidiano

Spread the love
seguiteci su Telegram https://t.me/NuovaresistenzaBot
Seguiteci su Telegram https://t.me/NuovaresistenzaBot
ken sharo

ken sharo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguiteci su Telegram https://t.me/NuovaresistenzaBot
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: