Palestina: Detenuto in sciopero della fame da 48 giorni  in serie condizioni di salute – – IMEMC News

Palestina: Detenuto in sciopero della fame da 48 giorni  in serie condizioni di salute – – IMEMC News

22 Giugno 2021 0 Di marco zinno

Il Comitato dei detenuti palestinesi ha riferito che un detenuto in sciopero della fame, identificato come al-Ghadanfar Abu Atwan , 28 anni, sta affrontando un grave deterioramento della salute dopo 48 giorni di sciopero in corso.

Il Comitato ha dichiarato che il servizio carcerario israeliano ha negato le richieste di uno dei suoi avvocati di visitare il detenuto, anche quando ha presentato un appello per vederlo più di una settimana fa.

Ha aggiunto che diversi soldati israeliani hanno aggredito il detenuto alcune volte negli ultimi giorni nonostante le sue gravi condizioni.

Al-Ghadanfar sta affrontando varie complicazioni e soffre di stanchezza costante, vertigini, emicrania, dolori articolari e ha perso diversi chilogrammi di peso, oltre ad altri problemi di salute.

Il detenuto ha iniziato lo sciopero della fame 48 giorni fa ed è stato trasferito negli ospedali alcune volte dopo lo sciopero, oltre ad essere stato costretto all’isolamento e ai suoi ripetuti trasferimenti in varie carceri come mezzo per costringerlo a porre fine allo sciopero.

Vale la pena ricordare che Abu Atwan è stato rapito nell’ottobre del 2020 ed è stato schiaffeggiato con ordini di detenzione amministrativa senza accuse o processo.

Il detenuto è anche un ex prigioniero politico che è stato rapito più volte nel 2013 e ha fatto uno sciopero della fame nel 2019 per protestare in base agli ordini di detenzione amministrativa.

La sua famiglia ha chiesto a vari gruppi legali e per i diritti umani di intervenire e garantire che Israele permetta al suo avvocato e ai professionisti medici indipendenti di visitarlo e assicurarsi che riceva le cure mediche specialistiche di cui ha urgente bisogno.

Vale la pena ricordare che Abu Atwan, della città di Doura, a sud della città di Hebron, nel sud della Cisgiordania, è stato rapito nell’ottobre del 2020 ed è stato schiaffeggiato con diversi ordini arbitrari di detenzione amministrativa, tenendolo prigioniero senza accuse o processo.

Sorgente: Hunger Striking Detainee Faces Serious Health Deterioration – – IMEMC News

Spread the love
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •