Elezioni comunali 2020, il centrosinistra fa poker in Lombardia: vince a Lecco, Corsico, Legnano e Saronno – la Repubblica

Elezioni comunali 2020, il centrosinistra fa poker in Lombardia: vince a Lecco, Corsico, Legnano e Saronno – la Repubblica

5 Ottobre 2020 0 Di Luna Rossa

Turno di ballottaggio per l’elezione del sindaco, affluenza crolla sotto il 50%. A Corsico finisce l’era di Filippo Errante, Ventura conquista Legnano dopo lo scandalo Fratus. Il centrodestra vince a Voghera e Viadana

Si sono chiuse alle 15 in punto le urne per eleggere il sindaco nei sei comuni Lombardi che, dopo il primo turno del 22 e 23 settembre, scelgono oggi la nuova amministrazione con i ballottaggi. L’unica città capoluogo delle sei è Lecco. Alle 15 l’affluenza totale è stata del 48,93% nei sei comuni, contro il 61,9% del primo turno alla stessa ora. E il centrosinistra fa poker: Lecco, Corsico, Legnano e Saronno.

DALLE 15 SUL NOSTRO SITO TUTTI I RISULTATI IN TEMPO REALE – SEGUI LA DIRETTA

A Lecco vince per una manciata di voti Mauro Gattinoni del centrosinistra contro Giuseppe Ciresa, candidato del centrodestra che al primo turno era in vantaggio. Il centrodestra di Lecco ha però chiesto il riconteggio dei voti. Sul tavolo anche le schede contestate, che sarebbero 15.

Nel Milanese: a Corsico vince con il 62,81% dei voti il dem Stefano Ventura (sostenuto anche dalle liste ‘Insieme per Corsico’ e ‘Corsico torna grande’) contro il sindaco uscente Filippo Errante (37,19%) che al primo turno era sostenuto da FdI e Lega ma non da Forza Italia. Perde quindi l’ex sindaco, sopravvissuto politicamente finora a diversi scandali e polemiche che hanno interessato la sua giunta, ma sconfitto anche dalla mancata candidatura unitaria con Forza Italia, che al primo turno ha presentato un suo candidato sostenuto anche da Italia Viva.

Si è votato anche a Legnano, dove il centrodestra – dopo gli scandali che hanno portato all’arresto e alla condanna del sindaco Giambattista Fratus, del suo vicesindaco e di una assessora – partiva in vantaggio con Carolina Toia al 41,3% contro il 31,6% di Lorenzo Radice, sostenuto da Pd e liste civiche. Ma il ballottaggio ha ribaltato il risultato: Radice vince con il 54,07 contro il 45,9% di Toia.

A Voghera, nel Pavese, Paola Garlaschelli (‘Voghera al centro’, ‘Noi con Voghera’, ‘Fratelli d’Italia’, ‘Forza Italia’ e ‘Lega’) è in netto vantaggio – 66% contro il 33% – su Nicola Affronti (‘Pd’, ‘Voghera per l’Oltrepò’, ‘Voghera libera e forte’, ‘Udc’, ‘Mcv’ e ‘Insieme per Voghera’). mentre nella mantovana Viadana Nicola Cavatorta del centrodestra vince nettamente su Fabrizia Zaffanella.

Infine a Saronno, in provincia di Varese, finisce 60 a 40, con un altro ribaltamento: al primo turno il sindaco uscente Alessandro Fagioli (centrodestra) era in testa sullo sfidante Augusto Airoldi (Pd e civiche), che invece ha vinto.

“Prima la vittoria a Mantova, Bollate, Segrate e Somma Lombardo. Oggi i risultati straordinari dei ballottaggi a Lecco, Legnano, Corsico e Saronno. Un grande successo dei neoeletti sindaci e insieme del Partito Democratico Lombardo, perno della coalizione di centrosinistra” commenta Vinicio Peluffo, Segretario del PD Lombardo. Per la segretaria provinciale del Pd Silvia Roggiani, oggi “vince un modo di amministrare trasparente e una politica dal volto gentile, a servizio dei cittadini”.

Sorgente: Elezioni comunali 2020, il centrosinistra fa poker in Lombardia: vince a Lecco, Corsico, Legnano e Saronno – la Repubblica

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •