Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Il social housing è una illusione ottica – Unione Inquilini

Roma, 11/6/2020 – Massimo Pasquini (Unione Inquilini)

Parliamo di social housing che tanto piace a Colao e alla Ministra De Micheli con immmobili pubblici e risorse pubbliche ma fatto da privati.

Porto alla vostra attenzione un recente caso di programma di social housing a Firenze.

Si tratta di un intervento di sessantesei alloggi in via dell’Osteria destinati alla cosiddetta fascia grigia cosi cara a Colao come alla Ministra De Michieli.

L’intervento vede come soggetto gestore Investire Sgr, per conto di Banca Finnat nonchè per conto del Fondo comune di investimento di tipo chiuso denominato Fondo Housing Toscano.

Si tratta di un immobile recuperato anche con il contributo di C.R. Firenze.

Gli affitti per questi alloggi sono stati definiti prima del bando da un accordo integrativo tra Investire Sgr e i sindacati inquilini che ha fissato il valore a 6,60 euro a mq, quindi un appartamento di 70 mq ha un affitto di 462 euro insomma tutto sommato a Firenze in teoria non sarebbe malaccio.

Il Comune di Firenze emana il bando il 27 gennaio 2020 e si è concluso il 25 febbraio 2020.

Tra i requisiti avere un reddito Isee tra i 16.500 euro e i 35.000 euro.

Ebbene la graduatoria di questo bando esce il 20 aprile 2020 con determinazione dirigenziale n 2628.

Vi aspettereste una partecipazione massiccia?

Beh insomma … nella graduatoria definitiva compaiono 79 nuclei famigliari con punti da 8 a 1, poi 8 nuclei famigliari con punrti 0. Mentre la graduatoria degli esclusi è composta da 3 nuclei famigliari.

Insomma a Firenze per chiedere in locazione 66 appartamenti a costi, rispetto al mercato di Firenze, decisamente a apparentemente appetibili, partecipano in totale 90 famiglie, solo 79 con punteggi da 8 a 1 e 11 con punteggi da zero o esclusi.

Ma come Colao dice che c’è un fabbisogno enorme di area grigia quella che è troppo ricca per avere una casa popolare e troppo povera per accedere al mercato e a Firenze per 66 appartamenti partecipano e sono ammissibili solo 79 famiglie.

Eppure eppure…. a Firenze ci sono 2500 famiglie in graduatoria, e soprattutto al bando per il contributo afftto covid, poche settimane dopo il bando sociale housing, partecipano 3497 famiglie con redditi inferiore ai 28,684 euro ( inferiore ai 35.000 del bando social housing)

Come è possibile che ad un bando per alloggi recuperati ex novo, con affitti perlomeno sostenibili partecipino solo una ottantina di famiglie e al bando contributo affitto 3500?

Perchè il social housing è una illusione ottica buona solo a sostenere gli interventi privati ma che di fatto non hanno una effettiva richiesta perchè anche quei canoni calmierati sono troppo alti e questo ci dice che infatti non esiste l’area grigia, ditelo a Colao e alla Minisra De Micheli..

Massimo Pasquini

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.