Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Ayman Safiah, artista e ballerino palestinese della città di Kufir Yassif è scomparso nel mare a sud di Haifa

L'immagine può contenere: una o più persone, persone sedute, barba e spazio all'aperto
Progetto Palestina

 

Ayman Safiah, artista e ballerino palestinese della città di Kufir Yassif è scomparso nel mare a sud di Haifa all’inizio di questa settimana. Quando gli amici con cui era al mare hanno riferito della sua scomparsa in acqua, le autorità israeliane hanno chiesto se fosse arabo o ebreo.

Dopo un po ‘di tempo è stato inviato un elicottero e il suo corpo è stato individuato ma non hanno tentato un salvataggio perché secondo le autorità israeliane “le onde e il vento erano troppo forti”. Poco dopo il corpo è ri-scomparso e le autorità non hanno continuato la ricerca.

I suoi amici e la sua famiglia si sono organizzati in gruppi volontari per continuare la ricerca con barche private, droni e attrezzatura subacquea. Ma la polizia israeliana ha impedito alle barche di andare in mare e ha anche multato i volontari per il raduno. Alla fine il corpo di Ayman è stato trovato dai suoi amici qualche ora fa vicino al villaggio di Tantura.

Questa è la realtà del regime sionista. Le vite palestinesi non contano. Anche lo spazio più intimo di morte e dolore è penetrato dal regime sionista. Agli amici di Ayman in Cisgiordania sarà impedito di partecipare al suo funerale domani, Israele non concede permessi.

Tuttavia, i suoi amici e la sua famiglia hanno dimostrato di essere più forti del regime sionista e delle sue pratiche di violenta supremazia etnica. Hanno mostrato la loro forza sulla costa palestinese, continuando la ricerca senza mai arrendersi. Lo hanno mostrato sui social media riunendosi a migliaia per mobilitarsi per la ricerca.

Ciò che è estremamente chiaro è che non importa come scelgono di cancellare la nostra identità, chiamandoci arabi israeliani, rifugiati, abitanti di Gaza ecc. essere palestinese è un atto politico, nella vita o nella morte.

Ciao Ayman.

– Yara Hawari

Sorgente: Facebook

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

adversing