Reddito di cittadinanza, avanzano soldi.Di Maio: un miliardo alle famiglie

4 Maggio 2019 0 Di ken sharo

Adesso la sfida elettorale si fa più impegnativa. E siccome le domande per il reddito di cittadinanza arrivatre all’Inps sono poco più di un milione, meno del previsto e in buona parte destinate a non essere accolte, allora il M5S rilancia. Visto che ci sono soldi che avanzeranno, è il ragionamento di Luigi Di Maio, vicepremier, ministro dello Sviluppo e del Lavoro e soprattutto capo politico del M5s, perché non approfittarne per dare qualche altra mancia in vista del 26 maggio? E così, con un post su Facebook si è materializzata la nuova manovra in favore delle famigle e dei lavoratori: la riuduzione del cuneo fiscale in busta paga e l’elargizione di un miliardo per le famiglie, come ha detto Di Maio:”E adesso è arrivato il momento di fare un altro scatto in avanti”, ha scritto il vicepremier a proposito dei dati sull’occupazione un po’ migliori del previsto e attribuiti al cosiddetto decreto dignità. “Il presidente dell’Inps, Pasquale Tridico, nei giorni scorsi ha dichiarato che le domande per il reddito di cittadinanza arriveranno entro l’anno a circa 1,3 milioni. È un risultato che ci riempie di orgoglio. E vi voglio anche dire che prevediamo un risparmio di circa 1 miliardo di euro, perché sono arrivate moltissime domande per il reddito di cittadinanza, ma, come avevamo detto, facciamo controlli rigorosi e da questi controlli risulta che una parte di persone che ne hanno fatto richiesta non rientra nei requisiti”. Insomma, i 5 milioni di poveri di cui si è parlato negli anni passati evidentemente dovevano avere la stessa credibilità statistica dei 600 mila immigrati irregolari che l’altro vicepremier Matteo Salvini agitava come obiettivo di una epica cacciata dall’Italia e risultati invece per ammissione dello stesso titolare del Viminale non più di 90 mila. Ma Di Maio, in proposito, non dice nulla, e anzi, prosegue come nulla fosse. ” Questo miliardo risparmiato (?) tornerà alle famiglie italiane. Lo vogliamo dare a chi oggi ha paura di fare un figlio perché le condizioni economiche non glielo permettono, a quelle coppie che un figlio già ce l’hanno ma stentano ad arrivare alla fine del mese e a chi di figli ne ha più di uno, ma con un solo stipendio in casa. Un miliardo alle famiglie, questo è un altro tassello del cambiamento. Per metterci alle spalle anni di false promesse, di discorsi vuoti sull’economia reale, sul rilancio del paese”, promette ancora il vicepresidente del consiglio, che aggiunge: “Dare più risorse alle famiglie è una forza che vogliamo mettere nel sistema e che si completerà poi con altri due passaggi fondamentali: l’abbassamento delle tasse con la riduzione del cuneo fiscale e l’aumento degli stipendi dei lavoratori, con l’introduzione del salario minimo, che in Italia può fare davvero la differenza e che vogliamo portare anche in Europa! Andiamo avanti senza fermarci!”.

Sorgente: Reddito di cittadinanza, avanzano soldi.Di Maio: un miliardo alle famiglie