Per il pg di Milano la querela a Belsito va estesa anche ai Bossi

23 Gennaio 2019 0 Di ken sharo

La querela presentata dalla Lega solo nei confronti dell’ex tesoriere Francesco Belsitoper il sostituto pg di Milano Maria Pia Gualtieri «va estesa anche a Umberto Bossi e suo figlio Renzo» in quanto c’è «un unico disegno criminale» e «si estende a tutti gli imputati al di là delle intenzioni del querelante». Lo si legge nella requisitoria nel processo di appello nei confronti dei tre accusati di appropriazione indebita per aver usato i soldi del partito a fini privati. Per loro è stata chiesta la conferma delle condanne inflitte in primo grado nel luglio 2017. Il pg, davanti ai giudici della quarta Corte d’appello, ha spiegato che la «peculiarità» di questo processo consiste proprio nel fatto che è iniziato con la procedibilità di ufficio e poi, tra il primo e secondo grado, è intervenuta la nuova norma secondo cui è diventato necessario presentare la querela per il reato di appropriazione indebita. Querela presentata, tramite i suoi legali, dal leader del Carroccio Matteo Salvini, lo scorso 27 novembre, poco prima della scadenza dei termini, solo nei confronti di Belsito. Per il pg, invece, l’articolo 123 del codice penale «dice che la querela si estende a tutti i compartecipanti del reato anche contro la volontà del querelante in quanto unica è la condotta e unico è il disegno criminoso» e, oltre a chiedere ai giudici di respingere i motivi dell’appello, ha sottolineato che la sentenza di primo grado, di cui chiede la conferma, è «solida».

LE CONDANNE IN PRIMO GRADO AI BOSSI E A BELSITO

In primo grado il Senatùr era stato condannato a due anni e tre mesi, il figlio a un anno e mezzo e l’ex tesoriere del Carroccio a due anni e sei mesi. Per l’accusa, tra il 2009 e il 2011, Bossi avrebbe speso oltre 208 mila euro con i fondi del partito, il Trota più di 145 mila euro, tra cui diverse migliaia di euro in multe, 3 mila euro di assicurazione auto, 48 mila euro per comprare un’auto, una Audi A6, e 77 mila euro per la “laurea albanese”. «La sentenza di primo grado è solida e chiedo la conferma delle pene inflitte in primo grado», ha ribadito il sostituto pg. Presenti in aula, il 23 gennaio 2019, Belsito e Bossi Jr, mentre Umberto Bossi non si è presentato in Tribunale.

Sorgente: Per il pg di Milano la querela a Belsito va estesa anche ai Bossi

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •