0 17 minuti 1 mese

Gli Usa erano stati avvisati in anticipo del raid, senza avallarlo. Esplosioni sono state registrate anche nel sud della Siria. Tajani: ‘Gli italiani in Iran sono al sicuro’. Crosetto: ‘Al lavoro per scongiurare un’altra escalation’

Punti chiave

12:17

Iran,’se Israele fa un nuovo errore la risposta sarà dura’

“Se il regime di Israele commettesse ancora volta un grave errore la nostra risposta sarà decisiva, definitiva e per loro un rammarico”.

Lo ha affermato il ministro degli Esteri iraniano, Hossein Amirabdollahian, in un’intervista a Cnn, come riferisce Irna. “La nostra prossima risposta sarà immediata e ai massimi livelli nel caso in cui il regime di Israele si imbarchi nuovamente in avventurismo e intraprenda azioni contro gli interessi dell’Iran”, ha detto Amirabdollahian, affermando che gli Usa sono stati informati di questo tramite l’ambasciata della Svizzera a Teheran e che la Repubblica islamica non cerca di alzare le tensioni.

12:04

Fonti, ‘i 27 vogliono maggiori sanzioni a Iran, Ue frena’

I 27 Paesi membri dell’Ue “da mesi” chiedono al Servizio di Azione Esterna della Commissione (EEAS) di ampliare il regime delle sanzioni applicato all’Iran sui droni ma il servizio “trascina i piedi” perché ha la sua “agenda”. Lo dice un’alta fonte diplomatica alla vigilia del Consiglio Esteri-Difesa di lunedì prossimo, che affronterà il tema delle sanzioni a Teheran. “I leader sono stati chiari, c’è il necessario consenso tra i 27”, precisa la fonte. L’idea è d’inserire nelle misure restrittive anche la produzione dei missili e la loro consegna ai ‘proxy’ nella regione, in modo che l’Iran “paghi un prezzo”.

11:36

Iran, indagini in corso su quanto accaduto

“Gli esperti stanno indagando sull’incidente e informeranno sulla questione dopo aver ricevuto i risultati”: lo afferma il comandante in capo dell’esercito iraniano Abdolrahim Mousavi, secondo Irna, ripresa da Cnn. Mousavi ha ribadito che l’esplosione udita è stata causata “dalla difesa aerea che ha sparato contro un oggetto sospetto”.

11:21

Raisi, attacco a Israele ha mostrato la nostra forza

“Questa operazione ha dimostrato l’autorità del sistema della Repubblica Islamica e la potenza delle nostre forze armate, oltre alla ferrea volontà del popolo sotto la guida del leader supremo della rivoluzione” Ali Khamenei. Lo ha affermato il presidente iraniano, Ebrahim Raisi, parlando dell’attacco dell’Iran contro Israele durante lo scorso fine settimana. Raisi ha definito l’azione “necessaria”, durante un discorso a Damghan, nella provincia settentrionale di Semnan, come riferisce Irna, e non ha commentato l’attacco ad Esfahan attribuito a Israele.

10:51

Crosetto, ‘da Israele risposta non eccessiva’

“E’ stata una cosa aspettata da parte di Israele. La cosa importante è vedere l’intensità. E’ stata una risposta non eccessiva, che potrebbe in qualche modo chiudere questa questione che si è aperta con la bomba in Siria che ha ucciso il generale Sayyed Razi Mousavi. Abbiamo il dovere dell’ottimismo”. Lo ha affermato il Ministro della difesa Guido Crosetto nel corso della trasmissione radiofonica “Giù la maschera” (Radio 1 Rai), condotta da Marcello Foa e dedicata al tema “Difesa europea: cosa deve fare l’Italia?”. “Anche le dichiarazioni successive da una parte e dall’altra ci danno la speranza che si possa chiudere questo fronte”, ha proseguito Crosetto, che invece sulla questione di Gaza precisa che “sono sui capitoli distinti. Su Gaza sembra che la determinazione israeliana sia quella di andare avanti. Non sembra esserci un cambio di strategia, ovvero l’idea di estirpare Hamas e di rendere in qualche modo più sicura quell’area”.

10:34

Iran, nessun vertice di emergenza del Consiglio Sicurezza

 Il Consiglio Supremo di Sicurezza Nazionale dell’Iran ha negato indiscrezioni sui media stranieri secondo cui venerdì mattina si sarebbe tenuta una riunione di emergenza, in seguito all’attacco attribuito ad Israele. Lo riporta Tasnim, agenzia iraniana ritenuta vicina alle Guardie della rivoluzione.

10:00

Fonte Iran,’raid con piccoli droni, forse da dentro Paese’

L’attacco in Iran della notte scorsa “è stato condotto da piccoli droni, possibilmente lanciati dall’interno del Paese stesso”. Lo ha detto una fonte dell’Iran al New York Times, ripreso da Haaretz. Secondo la stessa fonte, “i sistemi radar del Paese non hanno intercettato velivoli non identificati entrati nello spazio aereo dell’Iran”.

 

09:51

Iran, ‘assurdo attribuire l’attacco a Israele’

Il comandante in capo dell’Esercito iraniano, Abdolrahim Mousavi, ha definito “assurdi” i rapporti che attribuiscono ad Israele gli attacchi a Esfahan e ha sostenuto che le esplosioni erano il suono dell’abbattimento di “oggetti volanti”. Lo riporta Iran International. Riguardo ad una potenziale ritorsione di Teheran contro lo Stato ebraico, Mousavi ha affermato che Israele “ha già visto la risposta dell’Iran”.

09:30

Pechino, contrari a ogni azione che aumenta le tensioni

La Cina si oppone a ogni azione che “aumenta le tensioni” dopo la notizia dell’attacco all’Iran.

09:17

Esfahan, sede di impianti nucleari e basi militari

 

Video Iran, attivita’ riprese ad Ishafan dopo il raid israeliano

guarda tutti i video cliccando il link in fondo all’articolo

09:06

Media, ‘l’Iran non pianifica una ritorsione immediata’

Un alto funzionario iraniano ha affermato che Teheran non prevede una ritorsione immediata dopo l’azione militare di stanotte di Israele. Lo scrive l’agenzia russa Tass.

08:38

Borsa: l’Asia chiude in calo con la crisi in Medio Oriente

Le Borse asiatiche chiudono in netto calo con l’inasprirsi della crisi geopolitica in Medio Oriente con l’attacco di ritorsione di Israele contro l’Iran. Sotto pressione le materie prime a cominciare dal petrolio il cui prezzo che ha registrato un balzo. Tokyo archivia la seduta con una flessione del 2,66%, nonostante il calo dell’inflazione. Sul fronte valutario lo yen prosegue la fase di indebolimento sul dollaro, a 154,43, e sull’euro a 164,23. Nell’area la performance peggiore è quella di Taiwan (-3,8%). A contrattazioni ancora in corso Hong Kong (-1,2%), Shanghai (-0,4%), Shenzhen (-0,9%), Seul (-1,6%) e Mumbai (-0,3%).

08:26

Tv Iran, ‘droni pilotati da infiltrati all’interno del Paese’

I mini droni abbattuti dalle difese aeree iraniane a Isfahan erano pilotati da “infiltrati” dall’interno dell’Iran: lo sostengono analisti citati dalla tv di Stato iraniana, secondo quanto riferisce il Times of Israel.

08:15

Petrolio in netto rialzo su Medio Oriente ma sotto i 90 dollari

Quotazioni del petrolio in netto rialzo rispetto a quelle della vigilia con l’ accrescersi delle tensioni in Medio Oriente. Tuttavia i prezzi dopo una fiammata iniziale oltre i 90 dollari al barile hanno poi ritracciato. Intorno alle 8 di questa mattina i futures sul greggio Wti passano di mano a 84,24 dollari al barile in aumento dell’1,83% sul valore di ieri sera a New York ed il Brent è a quota 88,77 dollari, in aumento dell’1,91%.

08:00

Ben Gvir, ‘moscio l’attacco di Israele all’Iran’

“Moscio”. Così Itamar Ben Gvir, ministro israeliano della Sicurezza nazionale e leader di destra radicale, ha definito su X l’attacco di Israele all’Iran.

Video L’Iran minaccia di attaccare i siti nucleari israeliani

 

 

07:59

Media iraniani, ‘nessuna notizia di attacchi dall’estero’

I media iraniani negano oggi che l’Iran sia stato attaccato dall’estero dopo che diversi droni sono stati abbattuti e si sono udite esplosioni vicino alla città centrale di Isfahan. “Non ci sono notizie di un attacco dall’estero contro Isfahan o qualsiasi altra parte dell’Iran”, riporta l’agenzia di stampa Tasnim, citando “fonti informate”.

07:58

Aiea, nessun danno agli impianti nucleari in Iran

L’Aiea non registra alcun danno agli impianti nucleari iraniani dopo il raid di droni attribuito a Israele in Iran, nei pressi di Isfahan. Lo riferisce l’agenzia internazionale per l’energia atomica in una nota confermando così le rassicurazioni già fornite in questo senso da Teheran.

07:40

Borse Asia in tensione sul Medio Oriente, Tokyo a -2,53%

Le Borse asiatiche restano in tensione a causa degli ultimi sviluppi in Medio Oriente con l’attacco di ritorsione di Israele contro l’Iran, ma recuperano terreno grazie alle quotazioni del petrolio portatesi sotto quota 90 dollari: male Tokyo (-2,53%), scivolata ai minimi intraday dall’8 febbraio, Hong Kong (-1,11%) e Taiwan (-3,59%), scontando soprattutto il tonfo del colosso Tsmc (-6,34%) a dispetto dei dati trimestrali oltre le attese diffusi giovedì. Limano le perdite anche i listini cinesi di Shanghai (-0,28%) e Shenzhen (-0,85%).

07:36

Fonti Israele, segnale all’Iran sulla capacità di colpirlo

“Un segnale all’Iran che Israele ha la capacità di colpire all’interno del Paese”. Lo ha detto una fonte israeliana al Washington Post commentando l’attacco limitato di stanotte sul territorio iraniano, nei pressi di Isfahan. La dichiarazione è stata ripresa anche dal quotidiano israeliano Haaretz.

Video Gaza, colonne di fumo si alzano in cielo

 

 

07:31

Attacchi Israele nel sud della Siria su postazione radar

Gli attacchi israeliani nel sud della Siria hanno preso di mira all’alba di oggi una postazione radar dell’esercito: lo ha riferito l’Osservatorio siriano per i diritti umani. “Gli attacchi israeliani hanno preso di mira una postazione radar dell’esercito siriano tra le province di Soueida e Deraa”, ha affermato Rami Abdel Rahman, direttore dell’l’Osservatorio.

07:30

Volo Roma-Teheran atterrato regolarmente in Iran

Un volo Roma-Teheran che stava viaggiando verso l’aeroporto di Ankara dopo la chiusura dello spazio aereo iraniano è tornato alla sua rotta iniziale ed è atterrato all’aeroporto internazionale Imam Khomeini della capitale iraniana. Lo riferisce l’agenzia Irna. Anche il volo Teheran-Tbilisi in programma alle ore 10.30 verrà effettuato regolarmente. L’Iran ha riaperto lo spazio aereo dopo la chiusura a seguito delle notizie di esplosioni e attacchi di droni di prima mattina a Ghahjaverestan, nel nord-est di Isfahan, vicino al luogo dove si trova l’aeroporto della città e l’ottava divisione dell’aeronautica militare, afferma un rapporto dell’Irna, aggiungendo che tutti i voli sono attualmente condotti secondo il loro programma normale.

07:20

Il petrolio rallenta, si attesta sotto i 90 dollari

I prezzi petrolio registrano un significativo rallentamento dall’impennata di questa mattina prossima al 4% sulle notizie delle tensioni in Medio Oriente con la ritorsione di Israele verso l’Iran: nelle contrattazioni asiatiche il West Texas Intermediate (Wti) sale ora del 2,10%, a 84,47 dollari, mentre il Brent registra un progresso dell’1,97%, a 88,83 dollari.

07:19

Comandante iraniano, ‘nessun danno nell’attacco notturno’

Un alto comandante dell’esercito iraniano, Siavosh Mihandoust, ha dichiarato alla tv di Stato del Paese che non è stato causato alcun danno nell’attacco notturno. Lo riporta il Guardian. Il comandante ha affermato che il rumore udito durante la notte a Isfahan era dovuto ai sistemi di difesa aerea che prendevano di mira “oggetti sospetti”.

07:18

Crosetto, al lavoro per scongiurare un’altra escalation

“Ricevo costanti aggiornamenti e seguo gli sviluppi della situazione in Medio Oriente. Con gli alleati e partner stiamo lavorando per scongiurare un’ulteriore escalation, invitare le parti alla moderazione affinché non si arrivi ad un punto di non ritorno”. Così il ministro della Difesa, Guido Crosetto.

07:14

Tajani, ‘invitiamo alla prudenza, no all’attacco a Rafah’

Da parte di Ue e G7 c’è “uno sforzo diplomatico per la de-escalation, invitiamo tutti alla prudenza per evitare l’escalation nell’area”. Lo afferma il ministro degli Esteri Antonio Tajani ai microfoni di Rainews 24 aggiungendo che al momento l’operazione attribuita ad Israele in Iran “sembra conclusa” e ribadendo la contrarietà ad un attacco israeliano a Rafah, nel sud di Gaza.

07:09

Tajani, gli italiani in Iran sono al sicuro

“Ho appena parlato con la nostra ambasciatrice in Iran e sto seguendo gli sviluppi della situazione a seguito delle esplosioni notturne a Isfahan. Ne parleremo con i Ministri degli Esteri nella sessione del G7 di Capri di stamani. Al momento nessuna criticità per gli italiani che vivono in Iran”. Lo scrive il vicepremier e ministro degli Esteri Antonio Tajani dopo l’attacco di stanotte in Iran. “I connazionali sono al sicuro”, ha aggiunto Tajani intervistato da Rainews 24.

06:40

Cnn, riaperto lo spazio aereo in Iran

Lo spazio aereo iraniano è stato riaperto: lo riferisce la Cnn citando dirigenti di Teheran.

06:35

Iran, ripresi i voli dall’aeroporto di Teheran

I voli sono ripresi dall’aeroporto di Teheran. Lo riferisce l’agenzia iraniana.

06:24

‘Israele ha detto ad Usa non avrebbe colpito il nucleare’

Preavvisando gli Usa dell’imminente attacco in Iran, Israele ha assicurato Washington che non avrebbe colpito i siti nucleari. Lo riferiscono dirigenti Usa citati dal Guardian.

06:06

L’Australia esorta i suoi cittadini a lasciare Israele

Il governo australiano ha esortato i suoi cittadini in Israele a “andarsene, se è sicuro farlo”. “C’è una forte minaccia di rappresaglie militari e attacchi terroristici contro Israele e gli interessi israeliani in tutta la regione. La situazione della sicurezza potrebbe deteriorarsi rapidamente. Esortiamo gli australiani in Israele o nei Territori palestinesi occupati a partire, se è sicuro farlo”, secondo un post su X che pubblica gli avvisi del dipartimento degli affari esteri e del commercio del governo australiano.

…continua cliccando il link sotto riportato

Sorgente: Israele lancia l’attacco contro l’Iran, colpita una base militare a Isfahan. Teheran: ‘Nessuna ritorsione immediata’ – DIRETTA – Notizie – Ansa.it